juric torino

Il Torino ha perso contro il Bologna 2-0 e ha mancato il possibile aggancio al treno Europa. I granata non sono riusciti a dare continuità alle partite precedenti e al Dall’Ara è giunto un KO pesante dal punto di vista morale. Juric ha cambiato molto rispetto alle sfide passate, ma il risultato non è stato lo stesso. Il gol di Fabbian nel secondo tempo su errore di Gemello ha tagliato le gambe alla squadra che nel finale ha subito anche la rete di Zirkzee. Adesso il Torino deve cancellare questa sconfitta e pensare immediatamente alla prossima gara che sarà contro l’Atalanta lunedì 4 dicembre.

Foto twitter account Torino Football Club

Ivan Juric ha analizzato la sconfitta del Torino contro il Bologna nel posticipo della 13esima giornata di Serie A, come ha riportato BolognaSportNews: “Subiamo tanti gol tra il 61esimo e il 75esimo, la squadra rende bene nei primi minuti e poi cala. Questo perché dobbiamo recuperare giocatori e avere freschezza dalla panchina quando facciamo i cambi. La squadra arrivava da 7 punti in 3 partite e già dalla prossima voglio che riprendiamo la nostra strada. Come a Monza abbiamo pagato un errore individuale. Ultimamente avevo sensazioni positive. Fino al 60′ stavamo bene, poi abbiamo preso gol sul primo tiro in porta del Bologna e siamo rimasti paralizzati e non abbiamo saputo reagire. Il Bologna è una squadra ricca di talento, piena di giovani e allenata benissimo. Se vincevamo andavamo sopra noi: hanno vinto loro ma la classifica è corta. Chiaro che Thiago è bravo, sta allenando bene e noi squadre medie dobbiamo avere ambizioni di grandezza Vanja tornava dalla Nazionale e non era in formissima. Volevo dare occasione a Gemello: fino al gol con i piedi si stava comportando bene. In settimana ci alleneremo e vedremo chi starà meglio per la prossima”.