Allo stadio Renato Dall’Ara di Bologna il Torino ha perso 2-0. I felsinei sono stati in grado di battere i granata grazie al gol di Giovanni Fabbian e Joshua Zirkzee nel secondo tempo. Con questi tre punti la squadra allenata da Thiago Motta è tornata appaiata alla Roma guadagnando 3 punti su Atalanta e Fiorentina. Il Torino invece ha rimandato ancora una volta il salto di qualità perdendo malamente questo match. La prima azione del match è stata nei piedi di Fabbian che al secondo minuto ha provato a portare in vantaggio il Bologna. L’ex centrocampista della Reggina ha sfiorato la rete anche al 4′. 3 minuti più tardi il Torino ha provato a forzare la difesa dei padroni di casa con Sanabria assistito da Bellanova, ma il paraguayano ha sprecato clamorosamente. In questa prima parte di gioco entrambe le squadre hanno provato a portarsi in vantaggio senza aver fortuna. Al 20′ Vlasic con un pallonetto ha superato Fabbian e di sinistro ha battuto Skorupski. Ma Duvan Zapata è stato pescato in fuorigioco dal VAR che ha aiutato l’arbitro Andrea Colombo della sezione di Como.

Foto twitter account Bologna FC 1909

Il Torino ha pressato nuovamente l’area di rigore del Bologna prima con Zapata e poi con Sanabria: la prima azione è stata bloccata dal portiere polacco e la seconda dalla difesa. Al 32′ Buongiorno ha mandato la palla alta sopra la traversa dopo un assist ideale di Ilic e successivamente è avvenuta la risposta dei felsinei con Ndoye. Il centrocampista offensivo ha mandato la palla lontano dallo specchio della porta. L’ultima azione del primo tempo è stata di marca granata con Ilic, ma ancora una volta la difesa del Bologna ha chiuso bene. Negli spogliatoi sia Thiago Motta che Juric hanno dato delle maggiori indicazioni per poter dare una maggiore pressione offensiva e magari portare a casa la vittoria.

Foto twitter account Torino Football Club

La seconda parte del match si è aperta con l’azione di Ilic, ma Skorupski ha parato agevolmente il tiro del centrocampista. Ci ha provato anche Sanabria, ma senza troppa fortuna. Dopo questo break degli ospiti, il Bologna è tornato ad affacciarsi in area di rigore del Torino prima con Fabbian e poi con Beukema. Primi cambi di questo match: fuori Lucumui e Aebischer per Kristiansen e Freuler. Al 58′ ancora una volta l’ex giocatore della Reggina ha approfittato dell’errore di Gemello e ha portato in vantaggio il Bologna. Poco dopo l’ora di gioco Posch ha colpito di testa un pallone di Saelemaekers, ma il pallone ha mancato lo specchio della porta.

Foto twitter account Serie A EN

Girandola di sostituzioni: fuori per il Bologna Saelemaekers per Urbanski, mentre Juric ha inserito: Gineitis, Pellegri e Vojvoda per Linetty, Zapata e Tameze. Con questi cambi il Torino ha cercato di cambiare marcia e di mettere maggiore pressione in attacco. Ma ancora una volta è il Bologna ad essere andato vicino al gol, questa volta con Zirkzee, ma Buongiorno ha mandato in angolo. Altra sostituzione per gli ospiti: fuori Lazaro e dentro Karamoh. Altra occasione per Nodye che dopo quella del primo tempo ha sprecato anche questa palla gol. Thiago Motta ha utilizzato altri due cambi: fuori Fabbian e Calafiori e dentro Moro e Lykogiannis. Le ultime occasioni sono ancora di marca dei padroni di casa: prima Zirkzee non ha centrato la porta e successivamente ha realizzato il 2-0 definitivo. Al 95′ Skorupski ha salvato la sua imbattibilità dopo un perfetto tiro di Gineitis.