Catanzaro-Cosenza, Caserta commenta la sconfitta: “Subire gol subito nella ripresa ci ha tagliato là gambe”

Il Cosenza ha perso il derby di Calabria contro il Catanzaro grazie ai gol di Iemmello e di Biasci. Un KO che ha fatto scendere i “Lupi” fuori dalla zona playoff superati dal Cittadella vittorioso contro il SudTirol (che domani potrebbe recuperare terreno se riuscirà a battere il Brescia nel recupero della terza giornata di Serie B). Gli uomini di Caserta non hanno saputo approfittare delle occasioni create e i padroni di casa hanno sfruttato al meglio le azioni offensive per incrementare il vantaggio. Il campionato non è compromesso visto che il Cosenza ha 6 punti di vantaggio sulla zona playout (ma i punti potrebbero scendere a 5 se il Lecco riuscirà a battere il Como nel recupero della terza giornata di Serie B). Il prossimo turno per i calabresi sarà contro la Ternana in casa.

Foto twitter account Serie B BKT

L’allenatore del Cosenza, Fabio Caserta, ha analizzato la sfida persa contro il Catanzaro, come ha riportato MediaGol: Abbiamo fatto un gran primo tempo, ma subire gol subito nella ripresa ci ha tagliato le gambe. La squadra ha dato tutto fino alla fine, non ho nulla da rimproverare ai ragazzi. Sono contento che i tifosi ci abbiano comunque applaudito perché hanno riconosciuto il nostro impegno. Noi abbiamo creato molto più del Catanzaro, ma non è stato semplice essere pericolosi dopo aver subito gol con loro che si sono chiusi molto bene. Ora dobbiamo essere bravi a reagire soprattutto a livello mentale perché sabato si scende di nuovo in campo e il campionato non finisce di certo oggi. Non credo che la tensione abbia inciso sul risultato finale, alla fine la differenza l’ha fatta la capacità del Catanzaro di portare gli episodi dalla propria parte chiudendo tutti i varchi soprattutto per vie centrali”.