Nel match del sabato della dodicesima giornata di Serie A, l’Udinese ha ottenuto la prima vittoria in campionato battendo il Milan al Meazza, grazie al rigore trasformato da Roberto Pereyra al 63’ minuto della ripresa.
Buona la prestazione degli uomini di Cioffi che, sotto la pioggia di San Siro, sono riusciti a contenere le sortite dei rossoneri grazie anche ai provvidenziali interventi di Silvestri e a mettere in difficoltà la retroguardia avversaria nelle ripartenze, merito della rapidità dei singoli, degni di nota Eboselle e Success.
Con questo successo i bianconeri salgono a quota 10 punti in classifica e in settimana prepareranno il match casalingo contro l’Atalanta con un pizzico di serenità in più.

Nel post partita di Milan-Udinese l’allenatore dei friulani Gabriele Cioffi ha analizzato ai microfoni di Sky Sport la vittoria della sua squadra, come riportato dal sito Milanews24.com.

Foto Twitter account Fantacalcio

“Noi siamo venuti a giocarci le chance che avevamo con le carte che avevamo. Abbiamo avuto tanta bravura, resilienza e un pizzico di fortuna. Fa parte di noi, di me. Avevamo poche possibilità di giocarci la vittoria e le abbiamo portate in tavola. Non siamo venuti qui a perdere tempo. Abbiamo giocato con dignità, orgoglio. Serviva una giornata come oggi.
Sì c’è, qualche volta il treno sbagliato porta alla stazione giusta. Ho ritrovato un ambiente che mi vuole bene, che sa come sono. Questa settimana mi è valsa 15 anni di vita, abbiamo giocato 3 partite di seguito, abbiamo fatto risultato a Monza, abbiamo avuto sfortuna in Coppa Italia e oggi è stata una partita gagliarda. Perez è stato stratosferico, il campione che lui è. Lo dico senza pudore. Anche Ebosele ha fatto una grande partita. Dico anche bravo a chi è entrato, contro giocatori forti, motivati, incattivati”.