Scontro tra la Consob e la Juventus. Secondo quanto riporta la Commissione nazionale per le società e la borsa, il bilancio d’esercizio presentato dal club bianconero al 30 giugno 2022 non sarebbe conforme ai principi contabili. Nel dettaglio, “in un’apposita situazione economico-patrimoniale consolidata pro-forma – corredata dei dati comparativi – degli effetti che una contabilizzazione conforme alle regole avrebbe prodotto sulla situazione patrimoniale, sul conto economico e sul patrimonio netto dell’esercizio e del semestre per i quali è stata fornita un’informativa errata”.

La Juventus ha subito replicato che “continuerà a collaborare e cooperare con l’autorità di vigilanza” sottolineando come la Juventus rimanga “convinta di aver operato nel rispetto delle leggi e delle norme che disciplinano la redazione delle relazioni finanziarie, in conformità agli applicabili principi contabili e relativi criteri di applicazione e in linea con la prassi internazionale della football industry”. Secondo il club, “i rilievi di Consob si basano su interpretazioni di elementi soggettivi e applicazioni di regole contabili, giudizi e valutazioni che Juventus non condivide, anche tenuto conto degli approfondimenti di natura legale e contabile svolti dalla Società con l’ausilio dei propri consulenti e dei pareri legali e tecnicocontabili acquisiti dalla società”.