Juventus Chiesa

In casa Juventus, Chiesa e Vlahovic tengono tifosi ed allenatore sulle spine per le loro condizioni fisiche. Infatti, il recupero dei due gioielli bianconeri, che fino ad ora stanno trascinando la squadra di Massimiliano Allegri, ancora non è certo per il big match di San Siro contro il Milan.

Partiamo proprio dall’attaccante serbo. Il numero 9 è rimasto a Torino, essendo stato scartato dallo staff serbo perché non al 100%. Infatti la Serbia per le sfide contro Ungheria e Montenegro, dovrà fare a meno di Vlahovic, ancora alle prese con la pubalgia che lo affligge da tempo.

Foto twitter account juventus

Nella sfida di domenica 22 ottobre, la Juventus scenderà in campo per cercare di avvicinare la capolista e portarsi a -1, sperando nella presenza dei due suoi gioielli. Come detto la presenza del numero 9 sembra più difficile, mentre quella dell’esterno azzurro pare sia certa.

Infatti, Federico Chiesa ha risposto alla chiamata di Luciano Spalletti, ma sarà valutato nei prossimi giorni in Nazionale. Se l’affaticamento a un adduttore che gli ha fatto saltare il Torino dovesse comportare dei rischi non giocherebbe.

Purtroppo, il problema che affligge Vlahovic è sicuramente più complicato per la Juventus, perché l’affaticamento di Chiesa sembra molto più recuperabile per il 22 ottobre.

Nonostante l’assenza dei due, la Juventus di Allegri ha vinto il derby della Mole contro il Torino, grazie alle reti di Gatti e Arek Milik. Il polacco si sta dimostrando determinando dopo esser tornato a vestire la maglia da titolare ed è in grande forma. Difficile da escludere dall’undici di partenza, magari proprio in coppia con Federico Chiesa, in attesa del pieno recupero di Vlahovic.