Udinese-Lecce

Dopo il pareggio raggiunto in extremis della sua Udinese, Sottil ha parlato della sua Udinese dimostrando fiducia e proclamando la calma. Sottil punta su Lucca e si è dimostrato contento della prima rete in campionato del ragazzo. L’Udinese è riuscita a raggiungere il pareggio solo all’ultimo minuto con un autogol di Matturro.

Ecco la conferenza stampa come riportato da TuttomercatoWeb:

Primo gol di Lucca, come ha visto il ragazzo?
“Lucca sta facendo molto bene, gli mancava solo il gol e adesso continuerà a farli. E’ encomiabile per quanto ha corso, come il resto dei compagni. Faccio i complimenti a tutti. In questo momento è dura ma siamo compatti, sono contento di quello che ho visto e la squadra ringhia su ogni pallone. Per quanto riguarda il gol ho detto che avremmo trovato le nostre palle gol, abbiamo tirato più del Genoa ma dobbiamo cercare di non prenderli. Siamo una squadra che ha sempre fatto della fase difensiva un punto di forza. Andiamo avanti con fiducia e serenità”.

Quanto servono Thauvin e Samardzic?
“Il Genoa ci aveva preso le misure, Pereyra oggi era alla prima partita da titolare ed è un giocatore importante. Nel primo tempo tutti lo cercavano quando c’era un po’ di ansia. Success deve trovare il miglior ritmo ed intensità. E’ entrato bene anche Payero, i ragazzi sono stati bravi. Tutti sono entrati bene”.

Infine l’allenatore ha voluto approfondire il momento della sua Udinese, Sottil è però molto fiducioso nel recupero in classifica:

“I nostri tifosi rimangono un valore aggiunto e hanno dimostrato di avere un grande atteggiamento e maturità. Non stiamo attraversando un momento eccezionale, alla fine vengono applauditi perché la squadra lotta dal primo all’ultimo minuto. Il Genoa è una delle squadre più in forma del campionato, abbastanza rocambolesco il primo gol e parti in salita. Nell’unico lancio lungo che hanno fatto abbiamo subito, poi sono bravi a ripartire. Nel primo tempo ho visto troppa ansia, ho detto ai ragazzi di giocare a calcio tranquilli come nel secondo tempo. Ho visto una squadra che voleva vincere la partita nella ripresa, la pressione costante l’abbiamo messa battendo tanti calci d’angolo. Siamo in crescita, sono convinto che questa squadra tornerà presto protagonista e risalirà la classifica”.