retegui infortunio

Genoa e Roma si affrontano questa sera (calcio d’inizio alle 20.45) allo Stadio Marassi. Periodo altalenante da parte dei rossoblu di Gilardino che devono riscattare la brutta sconfitta in trasferta contro il Lecce e non vincono in campionato dalla seconda giornata in casa della Lazio. La Roma, dopo aver pareggiato a Torino, è chiamata ad un colpo di reni per rimettere in sesto una classifica deficitaria e non può permettersi ulteriori passi falsi dopo l’avvio disastroso che l’ha vista pareggiare contro la Salernitana e perdere a Verona.

Gilardino opterà per un 3-4-2-1 con Retegui unico terminale offensivo “coperto” dai due trequartisti: a fianco del confermato Gudmunsson dovrebbe essere scelto Malinovski, arrivato dal Marsiglia e mai impiegato da titolare fino ad oggi. Il centrocampo vedrà Badelj regista basso affiancato dalla muscolarità di Frendrup e del grande ex di giornata, Kevin Strootman. La linea a quattro scelta dal tecnico campione del Mondo sarà composta da Bani e Dragusin centrali con terzini Vasquez e Sabelli davanti al portiere Martinez.

Dubbi e incertezze, soprattutto a centrocampo, avvolgono le scelte di Mourinho che dovrà giocoforza limitare il turnover per cercare i tre punti e rilanciare la Roma. La novità è il ritorno, quasi certamente dall’inizio, di Lorenzo Pellegrini: il capitano giallorosso si allena stabilmente in gruppo e dovrebbe vincere il ballottaggio con Aouar per una maglia da titolare. Il tecnico portoghese opterà per un 3-5-2 con Rui Patricio in porta e Mancini, Llorente e Ndicka a comporre il trio difensivo. Detto di Pellegrini, completeranno il centrocampo Paredes da mediano e Cristante da interno di centrocampo. Pochi dubbi sulle corsie esterne con Kristensen e Spinazzola in vantaggio su Karsdorp e Zalewski. Confermatissima la coppia Lukaku-Dybala in attacco.

Genoa-Roma, le probabili formazioni

GENOA (3-4-2-1): Martinez; Sabelli, Bani, Dragusin, Vasquez; Frendrup, Badelj, Strootman; Gudmunsson, Malinovsky; Retegui. All.: Gilardino.

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Llorente, Ndicka; Kristensen, Cristante, Paredes, Pellegrini, Spinazzola; Lukaku-Dybala. All.: Mourinho.