gilardino lazio genoa

Domani, giovedì 28 settembre, in occasione dell’unico turno infrasettimanale del campionato 2023/2024 il Genoa, reduce dal ko di Lecce, apre le porte del De Ferraris alla Roma di Josè Mourinho per il match valevole per la sesta giornata di Serie A.

I liguri, attualmente, si trovano nei bassi fondi della classifica con soli 4 punti conquistati nelle prime cinque gare di campionato contro Lazio, battuta all’Olimpico nella seconda giornata, e contro il Napoli, con cui hanno pareggiato nella sfida in terna del De Ferraris alla quarta giornata. La Roma, invece, dopo un avvio stentato si sta risollevando in classifica trascinata dai gol di Romelu Lukaku, il colosso belga, infatti, ha segnato ben tre gol nelle prime tre uscite stagionali.

In conferenza stampa Alberto Gilardino, allenatore del Genoa, ha parlato della sfida con la Roma valida per la sesta giornata del campionato di Serie A, come riportato da TMW.

Foto twitter account Alberto Gilardino

“Penso alle ultime due sfida dove abbiamo fatto una grandissima partita in casa col Napoli Nell’arco ei 95 minuti qualcosa puoi concedere contro una squadra come quella azzurra. A Lecce sappiamo che si doveva fare meglio in termini di valutazioni in campo con qualche episodio sfavorevole. Non abbiamo però mollato di un centimetro. Va riconosciuto che la squadra è viva e ai ragazzi ho detto in vista della partita di domani che ho visto la squadra sta bene e vuole lottare e giocare nella partita.
Domani giocheremo contro una squadra forte per  quanto riguarda la forza fisica. Può tornare Pellegrini, si affideranno a Dybala e Lukaku, ha due esterni di gamba e struttura fisica ma anche giocatori dietro che alzano i centimetri. Una squadra molto concreta e difficile da incontrare sotto il punto di vista fisico ma noi abbiamo cercato di portare delle soluzioni per cercare di proporre nella metà campo avversaria”.