Alle 20.45 allo stadio Meazza Milan e Torino si sfidano nella seconda giornata di serie A. Il Torino è reduce dal pareggio casalingo all’esordio terminato 0-0 contro il Cagliari al termine di una prova tutt’altro che entusiasmante. Il Milan arriva all’esordio casalingo forte della vittoria per 2-0 ottenuta al Dall’Ara contro il Bologna.

LE SCELTE DI JURIC

Nel Torino Djidji e Zima sono indisponibili. Salvo soprese dell’ultimo minuto non dovrebbero esserci molte novità rispetto alla sfida d’esordio contro il Cagliari. In porta Milinkovic-Savic, in difesa conferma dell’intero terzetto con Schuuurs, Buongiorno e Rodriguez. A centrocampo Ricci e Ilic con Bellanova e Vovoda sulle fasce. Valentino Lazaro arrivato lo scorso martedì partirà dalla panchina pronto a dare il suo contributo nella ripresa. In avanti Vlasic sarà il trequartista di destra. L’unico dubbio di formazione è rappresentato dal trequartista di sinistra. Radonjic e Karamoh sono in corsa per una maglia da titolare con il serbo in leggero vantaggio rispetto al francese. Sanabria partirà ancora titolare.

LE SCELTE DI PIOLI

Anche Stefano Pioli dovrebbe dare fiducia all’undici titolare sceso in campo contro il Bologna. Maignan tra i pali, difesa a quattro composta da Calabria, Thiaw, Tomori e Theo Hernandez. In mezzo al campo Krunic affiancato da Loftus-Cheek e Reijnders. In attacco tridente formato da Pulisic, Giroud e Leao.

In conferenza stampa il tecnico del Torino Ivan Juric ha presentato il match contro i rossoneri:

Il Milan ha tanta qualità, si vede il lavoro di Pioli che sta mettendo novità. Ci ha colpito il modo in cui hanno segnato, possono essere pericolosi in ogni momento. Per i nostri centrocampisti sarà interessante affrontare giocatori di grande livello. Abbiamo giocatori di palleggio e di tecnica: se vogliono alzare il livello, devono alzare il livello difensivo, di contrasti e di seconde palle. C’è da migliorare tanto su questo, ma sono caratteristiche di palleggio e di dominio che di rubare palla e ripartire”.

Siamo un gruppo buono, ho tanti giocatori che mi piacciono e che sono giovani interessanti. E’ una cosa bella questa, ma per fare di più bisogna migliorare. E’ normale quello che sta succedendo con Schuurs, disturbano anche l’allenatore. Spero che vada tutto liscio, che rimangono tutti e che mettiamo qualcosa in più. Se succede diversamente, bisogna essere bravi a sostituire. Ma mi auguro che non succeda. Le cessioni non sono un male assoluto, sono opportunità. Se riesci ad alzare il valore di un giocatore e lo vedi bene per reinvestire come il Milan con Tonali, non deve essere una cosa solo negativo. Abbiamo un passato al Toro, giocatori non venduti che il rendimento è diventato scadente. Se arriva gli ultimi giorni, deve essere bravo Vagnati che è vigile e attento. Per ora non c’è niente di concreto, speriamo di andare avanti così”.

Il match tra Milan e Torino sarà trasmesso in diretta tv sia da Dazn che da Sky e di conseguenza sarà visibile in streaming su Dazn, SkyGo e Now tv.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Maignan; Calabria, Thiaw, Tomori, Theo Hernandez; Loftus-Cheek, Krunic, Reijnders; Pulisic, Giroud, Leao

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Schuurs, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova, Ricci, Ilic, Vojvoda; Vlasic, Radonjic; Sanabria