caso Pogba

Non c’è pace per la Juventus, alle prese con la situazione di Pogba. Fino a questo momento, l’apporto del francese è stato praticamente nullo a causa di una stagione passata in infermeria. Dopo l’infortunio al ginocchio rimediato un anno fa, è iniziato un calvario. C’è comunque da sottolineare come l’ex giocatore del Manchester United non fosse nuovo ad infortuni e, al momento dell’ingaggio da parte dei bianconeri, era già fermo da diverse settimane. La speranza era che tutte le sfortune si fossero accumulate in quell’unica annata e che ora potesse mostrare le sue qualità.

La realtà però per Pogba e per la Juventus è ben diversa. Secondo quanto riferito da bianconeranews.it, il francese avrebbe svolto alcuni esami al J Medical e pare che il responso sia che il centrocampista dovrà lavorare ancora a parte. Sarà a disposizione tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, a campionato inoltrato. Che cosa abbia effettivamente non è chiaro, dato che non è stato emesso alcun comunicato sulle sue condizioni. Resta solo da attendere ma, vista la situazione, è giusto e dovuto che la Juventus faccia dei ragionamenti sul suo futuro in bianconero.