Dopo tanta attesa è giunto il momento della presentazione ufficiale di Giuntoli, neo ds della Juventus ai tifosi. Il Neo dirigente è approdato a Torino dopo anni passati al Napoli dove ha vinto nell’ultima stagione lo scudetto. Il ds avrà un compito fondamentale: far tornare la Juventus nuovamente grande attraverso colpi di mercato precisi e adatti allo stile bianconero e alla tattica di Max Allegri. Non sarà facile cancellare la stagione passata, ma l’obiettivo minimo di Giuntoli è quello di riportate la Vecchia Signora in Champions League e provare ad inserirsi alla lotta per lo scudetto.

Fonte profilo twitter Official SSC Napoli

Il neo DS Giuntoli della Juventus ha parlato del mercato sia in entrata che in uscita dei bianconeri, come ha riportato SportMediaset: “Sono appena arrivato, ma il club si è mosso in maniera straordinaria confermando Rabiot. Ha preso Weah che è di prospettiva e riscattato Milik. La Juve sul mercato ha fatto tanto, abbiamo tanti giocatori in tanti ruoli e ora dobbiamo razionalizzare la rosa. In futuro sicuramente avere ragazzi giovani è importante, ma serve equilibrio tra sostenibilità e competitività. McKennie non abbiamo mai detto fosse fuori progetto, ci sono dei ragazzi sul mercato e altri che sono fuori. Zakaria e Arthur li stiamo trattando con altri club, anche Bonucci ma non c’è nulla che gli aggrada ad oggi”. Il dirigente ha svelato il futuro di Vlahovic e sulla sua ipotetica cessione: “A offerte irrinunciabili ci possiamo pensare perché non è un segreto che dobbiamo sistemare i conti. Ma puntiamo forte su di lui. Non parlo di cifre, quando arriveranno e se arriveranno ne parleremo. Oggi il mercato in entrata della Juve è finito, stiamo lavorando alle uscite e nient’altro”.

vlahovic corvino

Infine il DS ha parlato del possibile arrivo di Lukaku: “Non ci saranno mosse alla Giuntoli o alla Allegri, ci saranno mosse alla Juventus. Dobbiamo fare mercato sostenibile e competitivo, serve mix anche con gente esperta. Lukaku? Stiamo sondando il mercato come presa d’informazione, poi i giornali ci ricamano. Ma noi stiamo puntando forte su Vlahovic, Chiesa, Kean e Milik.