vlahovic fiorentina juventus

Ora che Lukaku ha rotto con l’Inter, c’è la strada spianata verso la Juventus per Big Roma. Ma prima, però, qualcuno deve fargli spazio, e quel qualcuno corrisponde a Dusan Vlahovic, sorridente negli allenamenti, ma sotto sotto volenteroso di cercarsi un’altra squadra che lo esalti per quello che è. Da anni, non lo scopriamo di certo oggi, Lukaku è un pallino di Max Allegri, che lui stesso preferirebbe al posto del serbo. La capacità di fare da pivot e l’accelerazione in campo aperto sono due delle caratteristiche che meglio si sposano con l’idea di calcio di Max, a differenza di Vlahovic, sempre sofferente quando c’era da chiudersi e ripartire in contropiede.

Ecco, Lukaku, in questo è quasi un modello. Già abituato nel sistema di Inzaghi e Conte a suon di 3-5-2, Allegri lo vestirebbe con lo stesso vestito tattico con cui si è sempre esaltato. Ovvero, una punta affianco e un gioco di rimessa. Il Chelsea chiede 40 milioni di euro, una cifra che la Juventus sarebbe intenzionata a spendere, considerando che l’uscita di Vlahovic si aggira sui 75-80 milioni. Per il serbo si è fatto avanti il Psg nelle ultime ore, anche se un affondo concreto e decisivo non c’è ancora stato.