galtier esonero psg

La situazione è tesa in casa PSG, con il tecnico Christophe Galtier che rischia l’esonero a causa delle accuse di razzismo legate ad alcune sue parole contenute in una mail inviata a un ex dirigente del Nizza.

La posizione dell’allenatore dei parigini è già in bilico a seguito dei risultati della squadra e dall’ennesima eliminazione prematura dalla Champions League. Il mister è però finito sotto accusa in Francia quando RMC Sport ha rivelato l’esistenza di una mail, indirizzata alla dirigenza del club della Costa Azzurra, contenente una discussione tra Galtier e Julien Fournier, allora direttore generale del Nizza. Stando a quest’ultimo, l’allenatore gli disse che “dovevo tenere conto della realtà della città e che non potevamo avere tanti neri e musulmani nella squadra”.

“Siamo nella città di Jacques Médecin, questa squadra non corrisponde a ciò che vuole la gente”, sarebbe stata un’altra osservazione di Galtier. Médicin è un ex sindaco di Nizza che si è più volte dichiarato vicino al Rassemblement National di Marine Le Pen. Nella vicenda è coinvolto anche il figlio di Galtier, da John Valovic-Galtier, procuratore di giocatori: “Avete costruito una squadra di feccia. Ci sono solo neri, e la metà passano il venerdì pomeriggio in moschea”, avrebbe detto secondo le accuse di Fournier.

Secondo quanto riferito dall’Equipe, alcuni membri della nazionale francese sarebbero a conoscenza della vicenda, che è stata discussa più volte durante gli ultimi ritiri. Al momento le accuse sembrano essere fondate, ma Galtier le ha completamente negate.

Seguici anche su Twitter!