mancini napoli

La questione oriundi sta caratterizzando il viaggio della Nazionale Italia verso Euro2024. Nelle due sfide con Inghilterra e Malta, ha debuttato Mateo Retegui del Tigres, ma di proprietà del Boca Juniros. L’attaccante si è subito messo in mostra realizzando 2 gol in due partite dimostrando grande forza, tenacia e compattezza fisica. Un vero e proprio inizio col botto per il talentino italo-argentino che adesso è conteso da alcune squadre di Serie A.

Mancini

Roberto Mancini, CT della Nazionale italiana, ha parlato della situazione oriundi in squadra, come ha riportato il sito di Alfredo Pedullà: “Quella sugli oriundi in Nazionale è una polemica senza logica. Avete mai provato a fare una lista di attaccanti italiani convocabili in azzurro? I giocatori non ci devono rimanere male, devono giocare e fare gol, se li fanno e fanno bene noi li chiamiamoPer noi non è più semplice chiamare un giocatore dall’altra parte del mondo. Tutte le nazionali lo fanno, se noi abbiamo la possibilità di chiamare giocatori che giocano in Italia siamo contenti“.

retegui mercato

Il CT ha poi parlato di Matta Zaccagni e di Gianluca Mancini. Le parole sul primo: “Lo abbiamo fatto debuttare in Nazionale noi, crediamo nel giocatore e deve continuare a giocare. Non è che non convoco un giocatore così senza motivo. Se è bravo lo chiamo ma ci sono delle motivazioni più che valide”. E sul secondo ha spiegato che: È stato un giocatore che abbiamo fatto debuttare noi in Nazionale quando era ancora all’Atalanta, quindi significa che crediamo nel giocatore. Poi sono state fatte delle scelte e alcune volte non è stato chiamato. Ma è stato quasi sempre con noi”.

Seguici anche su Instagram!