stellini conte

Il Tottenham riparte, ma non da zero, perché Cristian Stellini è stato il vice di Conte e ha deciso di proseguire il suo rapporto con gli Spurs nonostante l’esonero del tecnico leccese. La scelta di Levy riguardo il nuovo capo allenatore è particolare e quasi rara, ma conferma che tra il presidente e Conte la rottura è stata quasi personale.

A tornare sull’argomento dell’esonero di Conte è stato proprio Stellini nella prima conferenza stampa da head coach di una squadra che deve fare di tutto per mantenere quei due punti di vantaggio sul Newcastle che le consentirebbero di mantenere il quarto posto e quindi la qualificazione in Champions, nonostante i Magpies abbiano due partite da recuperare. Una situazione difficile che il nuovo tecnico ha descritto, anche umanamente, così:

“Sono triste, perché quando c’è un cambio a metà stagione tutti si sentono responsabili. Il mio rapporto con Conte rimane lo stesso, non è cambiato nulla perché eravamo amici, eravamo colleghi, ci conosciamo da tanto tempo. Non sarà nemmeno questa situazione a cambiare il nostro rapporto. Per il finale di stagione vogliamo lavorare duro per portare i tifosi dalla nostra parte. Vogliamo tutti con noi, sono importanti per le prossime 10 partite”.

Seguici anche su Instagram!