commisso vlahovic

La Fiorentina vuole lo stadio di proprietà e questo tarlo è anni che lo richiede. Sin dall’arrivo di Rocco Commisso, la squadra gigliata sta cercando in tutti i modi di essere una delle squadre che ha un ricavo ufficiale dalla vendita dei biglietti e del merchandising della struttura. La situazione si sta evolvendo, ma a piccoli passi rispetto a quello che il patron aveva in mente. Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, come ha riportato Il Corriere dello Sport, ha parlato della questione stadio: “Lo stadio non si sarebbe fatto se la Fiorentina non si fosse messa al lavoro fin dal primo giorno in cui sono arrivato”. Altro importante tassello è quello del Viola Park. Una struttura che darebbe lustro ai tifosi della Fiorentina e per i vari turisti che vorranno visitarlo. Su questo tema, il Presidente ha spiegato che: “Il sindaco di Bagno a Ripoli ha parlato di aprile per la fine dei lavori? Lasciate stare il sindaco. Io voglio che la prima squadra possa allenarsi lì da giugno. Il sindaco Nardella? Non ho ancora parlato con lui. Prima di tornare in America gli parlerò”

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News