• Tempo di lettura:2Minuti

Il Giudice sportivo, premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della terza giornata andata sostenitori delle società Bari, Benevento, Brescia, Como, Genoa, Parma, Perugia Pisa, Reggina e Venezia hanno, in violazione della normativa di cui all’art. 25 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala); considerato che nei confronti delle Società di cui alla premessa ricorrono congiuntamente le circostanze di cui all’art. 29, comma 1. lett. a) b) e d) CGS, con efficacia esimente, delibera salvo quanto sotto specificato, di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa in ordine al comportamento dei suoi sostenitori.

Ammenda di € 1.500,00: alla Soc. PERUGIA per avere suoi sostenitori, al 48° del secondo tempo, lanciato sul terreno di giuoco un bicchiere di plastica semipieno; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

CURTO Marco (Sudtirol): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (Prima sanzione); per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

ARRIGONI Tommaso (Como): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

CALABRESI Arturo (Pisa): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

DI PARDO Alessandro (Cagliari): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

PEDA Patryk (Spal): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

RICCI Giacomo (Bari): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario e per comportamento non regolamentare in campo.

SGARBI Filippo Lorenzo (Perugia): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

VALENTE Nicola (Palermo): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

Seguiteci anche su Instagram!