• Tempo di lettura:1Minuto

Il ministro dello Sport Andrea Abodi sta cercando di capire quali sono state le motivazioni sulla penalità della Juventus sul caso plusvalenze. La squadra bianconera è stata penalizzata di 15 punti in classifica facendo scatenare un mare di polemiche. Abodi, come ha riportato SportMediaset, ha tuonato dicendo che: “C’è un’esigenza che deve essere soddisfatta, perché spiegare è importante quanto decidere. Aspetto le motivazioni, chi ha la responsabilità spieghi questa decisione e perché non ne sono state prese altre. C’è una responsabilità politica di cambiare le regole, nel rispetto dell’autonomia dello sport, perché fenomeni degenerativi vengano limitati e limitata sia l’interpretazione di questi fatti. Noi vogliamo comunque che lo sport sia trasparente, efficiente, dignitoso e punti alla credibilità e alla reputazione. Quello che sta succedendo non contribuisce a questi obiettivi. È probabile che io debba proporre un intervento per il miglioramento della trasparenza, dell’efficienza della giustizia sportiva e dei modelli di gestione dello sport professionistico. Mi auguro comunque che tutto non diventi una questione di tifo, diventando quasi una partita di calcio dove le squadre sono contrapposte, anche se capisco che i tifosi la vivano così”.

Seguici anche su Instagram