Il Genoa ha vinto contro il Venezia nel posticipo della prima giornata di Serie B. Il gol di Coda al minuto 85 ha dato aumentato la caratura di Gilardino che da quando è sulla panchina ha cambiato l’atteggiamento della squadra. Adesso il Grifone è al secondo posto della classifica insieme alla Reggina mantenendo il distacco dal Frosinone di 6 punti.

Foto twitter account Genoa

Alberto Gilardino al termine di Genoa-Venezia ai microfoni di Sky Sport, come ha riportato Pianetagenoa1893, ha analizzato la sfida: “Sapevamo di incontrare una squadra strutturata ed in vita rispetto alla classifica che ha. Per struttura e qualità dei giocatori non merita quella posizione. Noi nel primo tempo siamo rimasti lunghi e i loro quinti non siamo riusciti a prenderli. Loro meglio nel primo tempo, noi nella ripresa. Abbiamo saputo soffrire sino alla fine. Sono felice. Ho perso 10 anni di vita per questa gara, ma in questo campionato serve la voglia di sacrificarsi e l’atteggiamento giusto. Inoltre occorre essere bravi sulle seconde palle e cercare di giocare sulla qualità. L’atteggiamento degli attaccanti è determinante diventando i primi difensori della squadra. Quindi oggi abbiamo visto un atteggiamento giusto da parte di tutti.

gilardino genoa

Il mister ha poi parlato del gioco e di Coda: “Le partite le risolvono le qualità dei giocatori. Tutti i giocatori sono indispensabili e fondamentali. E’ stato così anche oggi. Altre volte è stato Puscas a partire dalla panchina. Stasera ha giocato bene come aveva fatto a Roma dove però non era riuscito a segnare”.

Seguici anche su Instagram