• Tempo di lettura:3Minuti

La Lazio torna a sorridere: Zaccagni e Felipe Anderson espugnano il Mapei Stadium e regala la prima vittoria del 2023 a tutti i tifosi biancocelesti, compresi i 6000 presenti a Reggio Emilia. La squadra di Sarri sta pian piano risalendo la china per ritornare a fare veramente bene. Ecco le pagelle dei biancocelesti per il match contro il Sassuolo.

Le pagelle della Lazio

PROVEDEL 6,5 – Mai impensierito del tutto dal Sassuolo, il numero 94 della Lazio riesce a mantenere di nuovo la porta inviolata, portando a 10 i clean sheet realizzati in tutto il campionato finora. Impegnato forse nel primo tempo ma non troppo. Calato un po’ nella seconda frazione di gioco.

HYSAJ 6 – Con il compito arduo di sostituire Lazzari out per squalifica, il numero 23 riesce a fare il suo, proponendosi più in avanti che in fase difensiva e qualche problemino lo crea.

CASALE 7 – Continua la sua costanza nelle prestazioni e il tandem con Romagnoli sta dando veramente buoni frutti. I brutti gol presi contro Lecce ed Empoli sfumano quando fa queste prestazioni ottime.

ROMAGNOLI 7 – Partita dopo partita dimostra vero carattere da centrale di difesa. Chiude bene e disinnesca pericoli in area di rigore. Forma una coppia sfavillante con Casale.

MARUSIC 6,5 – Da qualche partita dimostra di essere un po’ sottotono anche se il suo, il minimo sindacale, lo fa sempre. Sa anche lui che può fare meglio di così.

MILINKOVIC 7 – Un match dalle due facce per il serbo: una prestazione non al top come ha abituato i tifosi della Lazio ma mette lo zampino su entrambi i gol. È lui a mettere la palla che provoca il calcio di rigore realizzato da Zaccagni e suo il guizzo che fa partire Felipe Anderson per il raddoppio.

CATALDI 6,5 – Buona partita quella del numero 32 che mostra nervosismo per l’obiettivo da raggiungere, cioè tornare alla vittoria. Sembra molto sicuro di sé quando gioca insieme a Milinkovic e Luis Alberto.

LUIS ALBERTO 7 – Un’altra sfida da titolare per lui e fa quello che può, fino a quando riesce. Anche se gioca a metà delle sue potenzialità, il Mago si dimostra fondamentale per il gioco della Lazio di Sarri.

FELIPE ANDERSON 7 – Anche contro il Sassuolo mette la sua firma, nonostante si divora due occasioni da gol clamorose da quando si trova a sostituire Immobile. La rete del 2-0 fa respirare i tifosi presenti sugli spalti e non solo. In crescita.

PEDRO 7 – Entrato anzitempo per il forfait al 16′ del primo tempo di Immobile (SV), il numero 9 dimostra di essere un grande campione. Si propone molto in avanti ma corre a più non posso verso la difesa per dare una mano.

ZACCAGNI 7 – Sembra essere tornato a correre come a inizio stagione e sta dimostrando di poter fare spesso la differenza, colpendo ancora una volta il Sassuolo, sua vittima preferita. Rigore tirato con freddezza.

SARRI 6 – La sua Lazio ha dimostrato molta paura e confusione nei primi minuti del match contro il Sassuolo, impensierita da un’ulteriore batosta dopo Lecce ed Empoli. Ma la squadra risponde bene sul campo e il rigore sblocca mentalmente i biancocelesti. La vittoria era obbligatoria ma la strada per fare bene, e non solo raggiungere la Champions, è ancora molto lunga.

Seguici anche su Instagram