Francia Marocco

Questa sera al termine del match in programma alle ore 20 tra Francia e Marocco, conosceremo l’avversaria dell’Argentina di Qatar 2022. 

Francia-Marocco non è solo una partita di calcio visti gli importanti rapporti economici e politici che ancora esistono tra le due nazioni. 

Il Marocco, dopo aver scritto la storia per essere stata la prima nazionale africana a raggiungere una semifinale in una Coppa del Mondo, tenta l’impresa. Il ct Walid Regragui, dopo averlo sottolineato più volte nel corso della competizione, lo ha ribadito anche ieri in conferenza stampa: 

Alla squadra ho detto che la nostra missione è quella di cambiare la mentalità del nostro continente. Non siamo arrivati qui per caso e non è ancora arrivato il momento di accontentarci. Ci hanno dato per spacciati più volte invece siamo ancora qui e continueremo a lottare per i paesi africani e per il mondo arabo. Il nostro paese rispetta tutte le culture, è accogliente e non lo facciamo per avere qualcosa in cambio”.

Una missione quindi che va oltre il campo anche se il divario tecnico-tattico tra i suoi giocatori e quelli a disposizione di Didier Deschamps è alla base della differenza tra le due nazionali che si sfideranno questa sera. 

La rosa, valutata meno di un quarto rispetto a tutto il gruppo dei francesi, è quella che gli ha permesso però di arrivare fino a qui e in cui Regragui crede molto. Il fatto di aver battuto Spagna e Portogallo, due delle favorite di questo torneo, alimenta il sogno dei Tre Leoni d’Atlante di raggiungere la finale, togliendo di fatto alla Francia la possibilità di aggiudicarsi una finale per la seconda edizione consecutiva di una Coppa del Mondo. 

Ma vediamo ora le scelte tecniche del ct per il match Francia-Marocco. 

MAROCCO, REGRAGUI SPERA DI RECUPERARNE DUE

A differenza di Deschamps che potrà contare quasi sicuramente sui suoi undici titolari, Walid Regragui ha qualche dubbio per la formazione di questa sera. 

Il ct del Marocco spera di poter recuperare due giocatori importanti come Aguerd e Mazraoui. In caso contrario sono pronti ancora El Yamiq e Attiat-Allah. Da monitorare anche le condizioni di Saiss ma il centrale difensivo del Beşiktaş dovrebbe essere regolarmente in campo. Centrocampo composto da Amrabat, Amallah e Ounahi. En Nesyri perno centrale di un tridente offensivo completato da Ziyech e Boufal.

4-3-3: Bounou; Hakimi, El Yamiq, Saiss, Attiat-Allah; Ounahi, S. Amrabat, Amallah; Ziyech, En-Nesyri, Boufal. Ct. Regragui

A disposizione: Munir, Reda Tagnaouti, Benoun, Dari, El Yamiq, Mazraoui, Jabrane, Sabiri, Chair, El Khannouss, Abde, Zaroury, Aboukhal, Hamdallah. 

FRANCIA (4-2-3-1): Llloris; Koundé, Varane, Upamecano, Theo Hernandez; Tchouameni, Rabiot; Dembelé, Griezmann, Mbappé; Giroud. Ct: Deschamps. 

A disp: Mandanda, Areola, Disasi, Konate, Pavard, Sliba, Fofana, Camavinga, Veretout, Guendouzi, Coman, Kolo Muani, Thuram. Indisponibili: Lucas Hernandez. 

ARBITRO: Ramos (Messico)

Assistenti: Morin-Hernandez

IV: Valenzuela

Var: Fischer 

Avar: Gallo 

Seguici su Instagram.