• Tempo di lettura:2Minuti

Fabio Pecchia ha parlato della gara del suo Parma, uscito con le ossa rotte contro il Benevento nel lunch match della quindicesima giornata di serie B. Il rigore di Forte e il rigore sbagliato di Vazquez hanno tolto il sorriso ai tifosi del Parma e adesso il posto di Pecchia potrebbe essere a rischio. Un KO inatteso dopo quello che era stato detto in queste giornate e adesso le prossime tre partite saranno fondamentali per ricucire il gap dalle squadre di vertice.

Foto Twitter account Parma

In conferenza stampa, Fabio Pecchia, ha analizzato la sconfitta del Parma contro il Benevento: “Prestazione sottotono, se vogliamo definirla così. Quando facciamo le cose sottotono perdiamo, mentre quando facciamo le cose ad altissimo livello, al massimo, pareggiamo. Questo è il rammarico, il Benevento ha fatto di più e l’ha portata a casa. Soprattutto nel secondo tempo è stato più squadra di noi. Il rammarico più grosso? Che sulla respinta Bob tira due volte e una prende il palo.” 

Non è una prestazione da noi, in 4 mesi non abbiamo mai fatto una prestazione del genere. Quando si chiudono gli spazi e mettono tanta gente in area, diventiamo più prevedibili e non troviamo gli spazi. Vogliamo entrarci sempre con un gioco definito, anziché con palle diverse. Si può prendere un gol ma le partite si possono ribaltare. Siamo noi che dobbiamo riavvicinarci al pubblico, il pubblico è lì, è naturale da parte dei nostri tifosi. Noi adesso dobbiamo rimboccarci le maniche e fare due passi avanti, le distanze le dobbiamo accorciare noi”.

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News