• Tempo di lettura:2Minuti

Grande ospite d’onore a Sky Calcio Club, trasmissione domenicale condotta da Fabio Caressa, Stefano Pioli si è soffermato su vari temi, a partire da Rafa Leao e i suoi enormi margini di miglioramento. Ecco cosa pensa il tecnico rossonero del suo giocatore.

Se vedi i movimenti di Leao in allenamento capisci subito che ha un potenziale incredibile, ha una capacità tecnica abbinata alla velocità che pochi hanno. Ha dovuto capire come svilupparsi e un nuovo metodo di lavoro, veniva dal Lille. Con tutto il rispetto, ma il Milan è il Milan e anche le pressioni sono diverse. Gli ci è voluto del tempo. Deve fare ancora un salto per poter diventare un campione. In campo aperto diventa imprendibile, ma ci sono volte in cui lo accentriamo di più ed altre in cui si abbassa troppo rispetto a quello che vorremmo. È un giocatore offensivo, più sta vicino all’altra area e meglio è. Ma se sta qualche minuto senza toccare palla tende ad abbassarsi.

Lui può giocare dappertutto e può fare tutto, può diventare ancora più decisivo in area, vorrei ci entrasse con più continuità e determinazione, ma se pensiamo al Rafa di 2 anni fa e al progresso che ha avuto… Qualcosina gli manca, come a tanti: è ancora giovane e non può avere il bagaglio completo, ma è intelligente e disponibile, sono sicuro che arriverà. I miei ragazzi hanno qualità, io posso dare loro le idee ma devo anche dare loro la libertà di sviluppare le azioni, Rafa ne ha e secondo me sta ampliando, avrà ancora più soluzioni. Gli dico sempre che uno della sua fisicità non può non aver fatto gol di testa sul secondo palo, visti anche certi terzini destri… Ma ci arriveremo”.

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News