Compleanno Toro

Il Toro compie 116 anni. La notte del 3 dicembre 1906 presso la birreria Voigt di via Pietro Micca, un gruppo di appassionati guidati dall’imprenditore svizzero Alfred Dick fondarono il Foot Ball Club Torino.

Ma come è nato il Toro?

Il primo presidente fu lo svizzero Hans Schoenbrod. Il 13 dicembre 1906 il Torino scese in campo per la prima volta in amichevole in trasferta contro la Pro Vercelli: il risultato finale fu 3-1 per i granata. Il primo derby della Mole invece si tenne il 13 gennaio 1907. Il Toro batté 2-1 la Juventus grazie alle reti realizzate da Ferrari-Orsi e Kaempfer. Esistono due versioni che spiegano la trasformazione dei colori societari: la prima si rifà alla fede calcistica dello stesso Alfredo Dick, che scelse per il neonato Torino il granata della sua squadra del cuore, il Servette, club svizzero di Ginevra. La seconda versione, più poetica, associa al granata il ricordo della Brigata Savoia che, nel 1706, dopo la liberazione di Torino assediata dall’esercito francese, adottò un fazzoletto color sangue in onore del messaggero caduto mentre portava la notizia della vittoria.

La storia del Torino si snoda attraverso i decenni, in un’epopea fatta di partite epiche, di tragedie improvvise e laceranti, come di gioie incomparabili e sfrenate. In bacheca annovera 7 scudetti e 5 Coppe Italia, oltre a una storia Coppa Mitropa e a tre titoli del campionato di Serie B, che hanno scritto la lunga e gloriosa storia dei granata. Una fede, un senso di appartenenza, il cuore Toro, che  ha fatto del Torino una sorta di filosofia di vita. Un nome quello del Toro che ha generato tifosi un po’ ovunque, non solo in Piemonte, ma anche nel resto della penisola e del mondo.

Tutti gli eventi in programma per il compleanno del Toro

Oggi per celebrare questo importante traguardo ci sono diversi eventi. Dalle 10 fino alle 22 ci sarà l’apertura della sede di ToroMio in via Filadelfia 29/d. All’interno del locale ci sarà anche la Biblioteca Granata, che mira a raccogliere tutti i volumi con a tema il Torino e la sua leggendaria storia. Nel pomeriggio ci sarà la cerimonia dedicata all’Hall of Fame granata. Per l’occasione saranno presenti Eraldo Pecci e Cesare Salvadori (alla memoria dell’ex presidente della Fondazione Filadelfia morto nel 2021) i protagonisti dell’edizione 2022. A seguire, verrà inaugurata la mostra “Il Toro non può perdere. Tributo ad Eraldo Pecci”. All’evento, oltre all’indimenticabile centrocampista granata, presenzieranno anche Angelo Cereser ed Angelo Marello.

Seguici anche su Instagram