• Tempo di lettura:2Minuti

Il procuratore Davide Torchia ha parlato ai microfoni di Radio Bianconera della situazione in casa Juventus su Milinkovic Savic e su Rabiot.

Sono ormai anni che in ogni sessione di mercato si vocifera di un possibile trasferimento di Milinkovic Savic alla Juventus ma stavolta potrebbe essere l’anno giusto.

Infatti il centrocampista serbo è vicino alla scadenza di contratto con la Lazio, e il Presidente Lotito nel caso non riuscisse a rinnovargli il contratto, sarà costretto a cederlo.

Dall’altro canto, in casa Juventus è scoppiato il caso Rabiot. Ultimamente il centrocampista francese è uscito con delle ottime prestazioni.

Anche lui, in scadenza di contratto, rinnoverebbe a cifre superiori, ma il club bianconero non è disposto a dar di più dei 7 milioni a stagione già percepiti.

Le parole del procuratore Torchia:

Su Milinkovic Savic: “Secondo il mio parere non sta giocando in un club top e non può mai valere valere 100 milioni e il fatto che sia sia vicino alla scadenza del contratto rafforza per me questa ipotesi. Detto ciò mi sorprenderebbe se sapessi che la Juventus non abbia ancora iniziato a lavorare seriamente su questo centrocampista”.

Su Rabiot: “Ha un motore che lo rende un calciatore fantastico quando vuole impegnarsi, purtroppo per la Juventus è esploso all’ultimo anno del suo contratto e oggi è dura tenerlo, 7 milioni per la Premier sono pochi soldi, se vuole restare al club bianconero è perchè legato all’ambiente ed è disposto a rinunciare a qualcosa, ma io comunque non giudico, anzi ritengo accettabile che se vuole e ne ha la possibilità, cerchi di andare dove può avere più profitto”.

Seguiteci su Instagram.