ronaldo united

La pausa Mondiale sta diventando quasi deleteria per Cristiano Ronaldo, che non vedeva l’ora di andarsene da Manchester per togliersi tutti i sassolini dalle scarpe. Dopo la bordata contro Ten Hag che ha costretto i Red Devils a multarlo (si parla di 1 milione di sterline), CR7 è tornato a parlare in conferenza stampa, direttamente dal ritiro con la sua Nazionale in Qatar. Ecco le dichiarazioni complete.

Nella mia vita il miglior timing è sempre quello che decido io. Per quanto riguarda voi giornalisti, è ovvio che abbiate le vostre idee e che scriviate delle cose: a volte la verità, altre volte – la maggior parte – bugie. Io non mi preoccupo di ciò che pensa la gente. Parlo quando mi pare. Tutti sanno chi sono e ciò in cui credo. Sono a prova di proiettile, ho un giubbotto d’acciaio addossoSarei sorpreso se dovessi dimostrare qualcosa a 37 anni e sono convinto che tutto questo non avrà nessuna influenza sul Portogallo“.

Sulla situazione venutasi a creare con Bruno Fernandes?

Smettetela di chiedere ai miei compagni di parlare di me. Con Bruno Fernandes stavamo scherzando, il suo aereo è atterrato in ritardo e gli ho chiesto se per caso fosse venuto in battello. Siamo un gruppo ambizioso e affamato“.

Cosa pensi del dualismo con Messi?

Anche se vincessi il Mondiale, il dibattito continuerebbe. Ad alcune persone piaccio di più, ad altre meno. È un po’ quello che succede nella vita di tutti i giorni, c’è chi preferisce le bionde e chi le more.

Il Mondiale come lo stai vivendo?

Sto benissimo, ho recuperato in pieno e mi sto allenando per esser pronto a iniziare nel miglior modo possibile. Il Portogallo ha un potenziale incredibile, possiamo vincere ma ora pensiamo solo a battere il Ghana. Vedremo qual è la Nazionale migliore, io credo che sia la nostra ma va dimostrato sul campo“.

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News