• Tempo di lettura:2Minuti

Fabio Capello è tornato a parlare della Serie A, concentrandosi sulle prime due classificate in questa prima parte di stagione. In occasione della 13esima edizione dei Globe Soccer Awards, l’ex allenatore ha parlato del Napoli e del Milan, ammirando l’operato di Osimhen, premiato come miglior giovane e del periodo che sta passando Ibrahimovic, che ha ricevuto un premio alla carriera. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

Le parole di Capello su Osimhen

E’ stato premiato pure Drogba… L’esempio perfetto è quello, anche se Didier aveva una maggior tecnica e qualità. Tuttavia Osimhen è giovane, è in grado di migliorare. Leao ha più classe, ma Osimhen è una punta, uno che segna, ha le qualità per diventare un crack. Ho sentito alcuni rumors qua a Dubai, serve che De Laurentiis drizzi le antenne. Io qua ne conosco diversi… Real Madrid? Nomi non ne faccio, neanche sotto tortura”.

Capello su Ibrahimovic: “Il suo ritorno? Può fare la differenza”

Non potrebbe scendere in campo per non essere protagonista. Se va in campo sarà un Ibrahimovic che farà la differenza. È stata una premiazione di Real Madrid e Milan: è stata una nostra festa bellissima”.

Capello su De Ketelaere

La coppia Maldini-Massara è stata insignita del premio come miglior direttore sportivo: i due dirigenti del Milan hanno fatto un buon lavoro per Fabio Capello, anche se alcuni colpi di mercato come quello di De Ketelaere è più in prospettiva che altro:

Mercato? Sono leggermente in ritardo e qualche giocatore viene messi in discussione, per esempio De Ketelaere. Ci sono ragazzi che sono migliorati nel silenzio, come Calabria, Theo Hernandez, e altri, capendo che cos’era il Milan. De Ketelaere e gli altri? Sono calciatori che non hanno avuto questo tempo. Zidane ci ha impiegato 6 mesi per far vedere il suo valore: aspettiamoli e non critichiamoli subito”.

Seguici anche su Instagram