• Tempo di lettura:2Minuti

Termina Torino-Sampdoria ed è il momento delle pagelle granata. Finisce 2-0 per il Toro grazie alle reti di Radonjic e Vlasic. Molto bene i due trequartisti granata. Rodriguez attento, Ricci geometrie e corsa.

Milinkovic-Savic 6: Raramente chiamato in causa dagli attaccanti blucerchiati, si limita a smistare e gestire per tutta la partita. Sempre piuttosto precisi i suoi lanci per gli attaccanti.

Zima 6,5: gara senza sbavature per il difensore ceco praticamente mai in sofferenza. Lotta con il fisico e gioca spesso d’anticipo.

Schuurs n.g: sfortunato il difensore olandese che dopo una bella accelerazione palla al piede viene fermato da Amione facendosi male. Dal 22′ Buongiorno 6.5: Entra a freddo ma si fa trovare pronto. Sicuro e concentrato, annulla Caputo e Djuricic.

Rodriguez 6.5: Soffre talvolta la freschezza atletica di Montevago ma lo svizzero non si scompone e porta a casa una gara attenta dimostrando di essere tra i migliori del match.

Singo 6: Gara onesta dell’esterno ivoriano. Non particolarmente intraprendente sulla fascia, si fa vedere per un paio di cross ben calibrati. Non sempre perfetto nell’ultimo passaggio.

Ricci 7: Ingranaggio fondamentale del centrocampo granata: quando gira lui la squadra ne trae grandi benefici. Gestisce bene i ritmi dettando i tempi con la solita precisione.

Linetty 6: Partita senza grandi acuti per il polacco tornato stasera titolare. Aggressivo e spesso in anticipo, dà spesso una mano alla difesa.

Vojvoda 6.5: Sulla sua fascia il Toro trova le iniziative migliori. Si impegna sia in fase di copertura che di spinta. Costante e propositivo, suo l’assist per il 2-0.

Miranchuk 6: Lega bene i reparti ma nel tridente di stasera è quello più in ombra. Qualche lampo ma anche tante pause per lunghi tratti.

Vlasic 7.5: Si vede che è di un’altra categoria. Tocca e protegge un’infinità di palloni sempre con efficacia e precisione. Dialoga bene con Radonjic in occasione del primo gol, mette la firma sul raddoppio su assist di Vojvoda.

Radonjic 7.5: quando è in stato di grazia è un piacere per gli occhi. Nel primo tempo va vicino alla rete con una bellissima accelerazione per siglare poi il vantaggio granata poco dopo. Anche nel secondo tempo quando parte è incontenibile.

Juric 6.5: costretto a schierare il tridente leggero con Vlasic ‘falso nueve’, la squadra risponde bene con buoni fraseggi e soprattutto dimostrando concentrazione e voglia. Nel secondo tempo il Toro gestisce la gara senza apprensioni.