Ieri sera si è conclusa la fase a gironi della Champions League e la Juventus, già eliminata, ha perso 2 a 1 contro il Psg

Nonostante la sconfitta e i soli 3 punti realizzati in 6 partite, la Juve ha ottenuto il passaggio in Europa League. L’ultima volta che uscì alla fase a gironi fu nella stagione 2013-2014 ma, mai prima d’ora, aveva fatto così male realizzando così pochi punti e incassando ben 13 gol.

I bianconeri di Massimiliano Allegri giocheranno i playoff della vecchia Coppa Uefa, cioè i sedicesimi di finale, contro una delle otto squadre che chiuderanno stasera la fase a gironi al secondo posto. Una doppia sfida andata e ritorno che si giocherà a febbraio rispettivamente il 16 e il 23 alle ore 19 o 21.

LE POSSIBILI AVVERSARIE 

Con tutte le partite ancora da giocare questa sera, si possono solo ipotizzare quali saranno le possibili avversarie della Juve nella fase a eliminazione diretta dell’Europa League. 

Quello che sappiamo con certezza è che, nei gironi delle due italiane Roma e Lazio, la situazione è ancora apertissima ma se dovessero arrivare loro seconde, la Juventus non potrebbe comunque affrontarle ai sedicesimi per regolamento.

Il pericolo più grande è il Manchester United dell’ex Cristiano Ronaldo, che si gioca stasera contro la Real Sociedad il primo posto del girone E. 

In attesa dei sorteggi che andranno in scena lunedì 7 novembre alle ore 13 a Nyon, ecco ad oggi tutte le combinazioni possibili: 

– Arsenal o PSV (Girone A) 
– Fenerbahce o Rennes (Girone B) 
– Ludogorets (in caso di eliminazione della  Roma dal girone C) 
– Union Berlino o Braga (Girone D) 
– Real Sociedad o Manchester United (Girone E) 
– Sturm Graz, Feyenoord o Midtjylland (in caso di vittoria della Lazio nel girone F) 
– Qarabag o Nantes (Girone G) 
– Monaco, Trabzonspor o Stella Rossa (Girone H)

Seguici su Instagram