Il Psg batte 2 a 1 la Juventus ma i bianconeri, grazie al risultato di Maccabi Haifa-Benfica(1-6), conquistano il pass per i sedicesimi di Europa League.

Questa sera si è vista un’altra Juventus in campo che in diverse occasioni ha gestito la gara schiacciando il Psg nella propria metá campo.

Ecco le dichiarazioni del tecnico Massimiliano Allegri in diretta dall’Allianz Stadium.

“Ho giocato con calciatori validi, anche se di poca esperienza internazionale. Abbiamo fatto una buona partita, peccato per il risultato. Siamo in Europa League, da domani voltiamo pagina per il campionato, bisogna riprendere subito lavoro e cammino. Da una parte c’è da essere soddisfatti per avere raggiunto questo risultato, dall’altra arrabbiati perché pesa questa eliminazione”.

SCONFITTA A TESTA ALTA?

Quando si esce sconfitti c’è solo tanta rabbia. Abbiamo perso 5 gare su 6 in Champions League, dobbiamo essere solo arrabbiati. Non potremo andare a giocare così contro le migliori d’Europa. Questa rabbia che abbiamo per l’eliminazione dobbiamo portarcela dietro. Ora ci sono tre gare di campionato, domenica ci sarà Juventus-Inter, gara molto delicata sotto ogni punto di vista. È una squadra fisica, serve recuperare energie e prepararsi al meglio“.

I GIOVANI COME HANNO GIOCATO?

I giovani hanno fatto bene dal punto di vista mentale, poi ci siamo alluntati e loro sono stati micidiali, in tre passaggi sono arrivati davanti al portiere. Chi ha segnato l’ha fatto difficile, è stato bravo (Nuno Mendes, ndr) ma quando giochi contro queste squadre non puoi sbagliare niente. Miretti? Ha fatto una buona gara, deve avere lucidità e calma ma ha fatto cose importanti, troverà anche il gol”.

BELLO RIVEDERE CHIESA.SITUAZIONE INFORTUNI

Il ko di Kean mi ha spinto a convocare Chiesa ma ha fatto un bell’allenamento, mi aveva dato buone sensazioni. Difficile tornare dopo 10 mesi ma l’ho visto sereno e tranquillo. Per l’Inter, se non succede nulla, con l’Inter avrò Bremer, Di Maria e Vlahovic, invece Paredes per Verona e Lazio”.

CHE PARTITA ASPETTARSI CONTRO L’INTER?

Stasera ci hanno lasciato giocare, con l’Inter , squadra più forte in Italia, sarà una gara diversa e poi sarà una sfida italiana e non di Champions. Sono due cose diverse.”

Seguici su Instagram.