Si è conclusa poco fa la conferenza stampa di Stefano Pioli. Il tecnico ha presentato il big match tra Milan e Torino che andrà in scena domani sera allo Stadio Olimpico alle ore 20.45.

Ecco le sue dichiarazioni. 

CONTRO IL TORINO- Il Milan, reduce da un’importante vittoria in Champions League, torna in Campionato dopo la sfida vinta 4a 1 contro il Monza. 

Attualmente è 2º in classifica con 26 alle spalle del Napoli capolista. 

Ci abbiamo giocato tantissimo tempo fa e non siamo riusciti a superarli. Veniamo da due partite simili alle caratteristiche del Torino, contro Verona e Monza. Vogliamo dare continuità. Il Napoli sta facendo un percorso bellissimo e credo che sarà un campionato equilibrato. Domani sarà molto importante per noi”.

CHE PARTITA SARÀ DOMANI?– Infine Pioli ha detto la sua su cosa servirà al Milan per strappare 3 punti in casa del Torino: 

La squadra deve giocare con qualità. Sappiamo che l’avversario ci porterà tanta pressione, Juric sa farlo bene. Tanti di noi hanno personalità e qualità, capaci di farsi dare la palla con l’avversario vicino”.

NEWS INFORTUNI– Pioli puó finalmente tirare un sospiro di sollievo perché, nonostante la situazione infortuni resti critica, recupera per la partita di domani due giocatori importanti: 

“Dest e Brahim sono recuperati e disponibili per giocare. Metterò in campo la formazione migliore per le condizioni dei miei giocatori“.

Discorso diverso per Maignan che procede nel suo lavoro di recupero: “È qui, si sta curando da noi. Lunedì avrà un’altra valutazione e poi stabiliremo quando e come sarà possibile farlo rientare”.

VOLATA FINALE? – Mancano 2 settimane e poi ci sarà la sosta Mondiale e, arrivarci da prima in classifica, sarebbe un traguardo importante per Pioli e i suoi: 

“È importante. Siamo partiti con questo obiettivo: finire il 13 novembre più avanti possibile in campionato con il passaggio agli ottavi di Champions. Abbiamo 5 partite molto molto importanti. La squadra sta bene ora. Contro Juric è sempre molto stimolante, perché ti obbliga a trovare soluzioni e ci siamo preparati per questo”.

DE KETELAERE O BRAHIM? – “Brahim sta benissimo, vedremo che scelte farò domani. Non credo che sarà un problema per tanti giocatori giocare due partite consecutive”.

PRESSIONE SU DE KETELAERE- Il giovane belga è fermo al solo assist nella prima da titolare contro il Bologna ad agosto. Da allora non è più riuscito ad essere incisivo nè sul tabellino nè a livello di gioco. L’ex Brugges appare bloccato e i tifosi iniziano a rumoreggiare chiedendosi quanto ancora dovranno aspettare per veder sbocciare questo giovane talento. 

Fuori da Milanello c’è impazienza ma qui no; abbiamo la lungimiranza per capire un ragazzo così giovane. Lui ha caratteristiche importanti e arriveranno momenti migliori. Ognuno ha il proprio cammino. Quando ci sono qualità, intelligenza e disponibilità ci sono tutte le possibilità per fare sbocciare il talento”. 

RINNOVO VICINO?– Stefano Pioli, amatissimo dai tifosi e non solo per i risultati raggiunti, sta trattando il suo rinnovo per legarsi ancora altre stagioni con il club rossonero che crede in lui: 

Come nei matrimoni c’è solamente da rinnovare le promesse, poi non so se sarà tra un mese o due mesi, ma questo non è il problema.”

Seguici su Instagram.