Un Lautaro Martinez super motivato ha rilasciato un’intervista a Tyc Sports in cui ha parlato del suo stato di forma in vista dell’imminente Mondiale in Qatar. Il Toro non ha nascosto la sua soddisfazione per il suo momento di forma e dopo aver regolato Salernitana e fatto la storia a Barcellona, ha affrontato lo spinoso problema della paura di farsi male a pochi mesi dall’appuntamento iridato, sogno di ogni calciatore. 

“Se pensi costantemente che potresti infortunarti, la tua testa può giocare contro di te. Bisogna giocare come uno fa sempre, perché se uno tira indietro la gamba rischia di andare contro natura e farsi male”

La testa è all’Inter ma anche al Mondiale dove l’Argentina, a detta di molti, si presenterà come favorita. Lautaro non è d’accordo:

“Saremo competitivi perché ci stiamo preparando nel modo migliore e perché abbiamo dimostrato le nostre qualità anche contro le squadre europee. Vedo favorite il Brasile e la Francia, che hanno giocatori molto forti. Noi vogliamo arrivare il più in alto possibile”.

Il pensiero di Lautaro Martinez non può non andare a chi potrebbe colmare il gap con le favorite del Mondiale ma in questo momento è out, come i suoi compagni Dybala e Di Maria che stanno facendo l’impossibile per tornare in tempo, con un occhio particolare al Fideo:

“Gli ho inviato un messaggio quando saputo del suo problema fisico ed era calmo. Mi ha detto che si sarebbe ripreso rapidamente, penso ne avrà per circa 20 giorni. Spero che sia lui che Paulo si riprendano a breve, sono molto importanti per la nostra Nazionale”

L’ultimo auspicio è di finire la carriera in Argentina, nel suo Racing che lo ha cresciuto e lanciato nel grande palcoscenico europeo, magari tra qualche anno:

“Di nuovo al Racing? Per me sarebbe un sogno tornare a giocare su questo campo, con questa gente, ho grandi ricordi, mi vogliono bene. Oggi non posso dire quando, ma un giorno mi pacerebbe giocare in Argentina e con il Racing”.

Seguici anche su Instagram!