Tiago Pinto parla del mercato della Roma: il dirigente è stato chiaro e specifico

La Roma ha pareggiato contro il Betis per 1-1 nella quarta partita di Europa League. Andrea Belotti al minuto 53 ha ripreso il gol degli spagnoli realizzato da Canales nel primo tempo. Una sfida che ha dimostrato la grinta della squadra giallorossa, ma che adesso non possono più sbagliare se avranno intenzione di passare il turno e approdare alle fasi ad eliminazione diretta della seconda coppa Europea.

Foto Twitter account UEFA Europa League

Il direttore generale Tiago Pinto, prima del match contro il Betis, ai microfoni di DAZN, ha parlato del mercato realizzato dalla Roma nell’ultima sessione estiva: “Conta il 20-30% del successo sportivo, è più importante il lavoro di ogni giorno. Per fare diventare una squadra vincente non basta soltanto mettere i pezzi insieme. Creare una famiglia, sviluppare i dipartimenti, curare ogni dettaglio. Nel calcio tutto va molto oltre la direzione economica. Altrimenti PSG e Manchester City vincerebbero ogni anno la Champions e, se non sbaglio, questo non è avvenuto. Abbiamo parlato spesso di questo, è difficile giocare Europa e campionato, soprattutto giovedì e domenica, perché in Italia qualsiasi squadra ti mette in difficoltà. Sappiamo che è complicato, ma fa parte del nostro lavoro quando siamo alla Roma“.

Foto account Twitter ufficiale AS Roma

Il dirigente della squadra giallorossa ha parlato del momento degli attaccanti in rosa: “Chi è davanti ha più opportunità di fare gol, ovviamente. Quando gli attaccanti perdono la fiducia diventa un po’ più complicato, non è mancanza di qualità o di lavoro. Chi è fuori dal calcio può pensare sia una scusa stupida, ma con gli attaccanti funziona così”.

Seguici anche su Instagram