La Roma ha pareggiato 1-1 contro il Betis con in Europa League mantenendo vive le possibilità di qualificazione. I giallorossi hanno raggiunto il pari con una rete di Belotti nel secondo tempo, ma bisognerà fare di più per poter passare il turno e approdare alla fase ad eliminazione diretta del secondo torneo europeo. Fondamentali saranno le sfide contro il Ludogorets e contro l’Helsinki, anche se il vero match sarà contro i bulgari visto che i finlandesi sembrano la squadra materasso del girone.

Foto Twitter account UEFA Europa League

In conferenza stampa, Mourinho ha parlato della sfida di Europa League tra la Roma e il Betis, come ha riportato DAZN: “abbiamo controllato bene, siamo vivi e questo pareggio è vita. E’ stata una partita di grande pressione. Ci sono due partite da giocare e vincere. Se non vinciamo siamo fuori, è buono perché pensiamo solo a noi, non dobbiamo aspettare nessun risultato. È una partita di grande pressione, questa non è una da girone. Vale come un playoff, se perdiamo siamo fuori. Arrivare dopo 45 minuti sull’1-0 per loro, è vera pressione. Di solito lo senti alla fase diretta. Con tutti gli infortuni, squalifiche, stanchezza, giocare contro una squadra fresca, che ha cambiato sei giocatori dell’ultima partita, avendo il cuore di migliorare la qualità nel secondo tempo”.

Foto Twitter account Fisco24

Lo Special One ha bocciato la coppia d’attacco Belotti-Abraham e probabilmente non la rivedremo per parecchio tempo: “Nel primo tempo è stato un disastro. Per me male male, non hanno fatto quello che gli ho chiesto. Sono usciti con le orecchie rosse perché io li ho sollecitati tanto. Nella ripresa mi sono piaciuti molto. Non solo per il gol, ma anche perché hanno lavorato insieme”.

Seguici anche su Instagram