• Tempo di lettura:2Minuti

Da quando è arrivato al West Ham, Gianluca Scamacca non ha certo avuto un impatto devastante. Il centravanti della Nazionale ha giocato molto in Europa, dove si è fatto trovare presente in Conference League con 3 gol in 2 partite, ma in Premier ha giocato scampoli di partite senza mai trovare la via del gol. Ambientamento certo, ma anche sfortuna perché Scamacca ha sofferto di un virus che l’ha tenuto lontano dal gioco per oltre tre settimane ed è rientrato in squadra soltanto nei 20 minuti della gara persa dagli Hammers contro l’Everton.

Una situazione destinata però a cambiare secondo David Moyes che, anche nell’ultima conferenza stampa, ha speso parole di grande incoraggiamento verso il suo centravanti, terzo italiano del West Ham dopo la leggenda Paolo Di Canio e Angelo Ogbonna, che è tutt’ora compagno di squadra di Scamacca:

“Tutti dimenticano che ha avuto un brutto virtus per 2 o 3 settimane, motivo per cui non ha giocato. Quindi, abbiamo dovuto farlo recuperare… A volte queste cose vengono dimenticate, ma abbiamo molta stima di lui. Ci piace molto, sta facendo bene, quindi sono sicuro che finché rimarrà in forma e in salute, farà vedere le sue qualità”.

Moyes dunque crede fermamente in Scamacca dunque e non vede l’ora di poterlo avere al 100% della condizione in modo da dare un altro verso alla stagione degli Hammers che non sono certo partiti con il piede giusto: terz’ultimi in classifica e senza vittorie dal 28 agosto. In quell’occasione vinsero 1-0 in casa dell’Aston Villa di Steven Gerrard e, sarà un caso, è stata l’ultima gara in cui Scamacca è partito titolare prima di restare fermo ai box per oltre tre settimane. Sarà un caso se Moyes punta su di lui?

Seguici anche su Instagram!