• Tempo di lettura:2Minuti

Dusan Vlahovic sembra esser tornato il cecchino che si è visto a Firenze in queste partite di Nations League. Con la Nazionale della Serbia, l’attaccante della Juventus ha realizzato una grande prestazione segnando un gol nel 2-1 complessivo rifilato alla Norvegia nell’ultima partita di Nations League valevole per la promozione in Fascia A. Una prestazione che darà sicuramente fiducia all’ambiente bianconero che da questa settimana fino a novembre dovrà riprendere a vincere e convincere. Una situazione che darà anche spunto a Massimiliano Allegri di poter mettere a suo agio l’attaccante serbo dato che per ora non è riuscito a dimostrare il suo 100%.

Dusan Vlahovic è intervenuto ai microfoni di RTS parlando della sfida vinta contro la Norvegia: “Non avevamo dubbi. Siamo venuti qui per vincere, perché la vittoria era solo per noi e penso che il risultato sia solo il coronamento di tutto. Innanzitutto abbiamo giocato un’ottima partita. Mi congratulo con il giocatori della Norvegia: un gioco leale e corretto. Penso che si possa vedere, chiunque abbia guardato le partite dagli spalti o in TV, che respiriamo davvero come uno. Che abbiamo quell’unità, che abbiamo creato un gruppo di qualità, che tutti ci aiutiamo e ci completiamo a vicenda. Abbiamo sicuramente fame di vittorie e di successi, penso che tu lo possa vedere e non è un caso che stiamo ottenendo questi risultati”. Questa partita è stata determinante per il passaggio del turno della Serbia nella prima fascia della Nations League e Vlahovic non ha deluso le aspettative.