• Tempo di lettura:2Minuti

La sosta ha ricaricato le pile all’Udinese (e non solo) e da questa settimana fino a Novembre non ci saranno più soste. Sarà un fitto calendario con molte squadre che proveranno a vincere la maggior parte delle sfide prima della fatidica data di Novembre che concluderà questa prima parte di stagione. L’Udinese sta viaggiando col vento in poppa con grande autorità e adesso sta iniziando ad essere più presa in considerazione dagli avversari. Chi in questo momento non può dare una mano al club friulano è Adam Masina che a causa di un brutto infortunio è fermo ai box.

Foto Twitter account calciomercato.com

Adam Masina a Udinese Tv, come ha riportato Tutto Sport ha parlato del suo infortunio al crociato”: “Le prime due settimane dopo l’infortunio sono state molto dure. È quasi commovente vedere le mie immagini in partita. Ero davvero molto contento del mio inizio di stagione, ma so e accetto che nel calcio queste cose possano succedere. Nello spogliatoio il dottore mi ha detto di non pensarci fino alla risonanza, poi è arrivata la botta quando mi hanno comunicato i tempi di recupero. La mia testa era focalizzata sulla Fiorentina, non pensavo al dopo. Prima del risultato della risonanza speravo di stare in campo dopo due mesi. Anche se sapevo che era brutta. Ora la mia concentrazione è rivolta sulla fisioterapia per tornare presto e al meglio”.

masina operato

I friulani stanno attraversando un magic moment grazie alle ottime abilità messe in campo da Sottil. Masina ne ha analizzato i pregi e i difetti dell’allenatore dell’Udinese: “Il nostro è un gruppo coeso e unito, è la nostra forza. Sinceramente non mi aspettavo un inizio così, ma ci speravo. Sottil ha lavorato tanto da inizio stagione e ci convinti che possiamo giocarcela con tutti. Questo ti fa aumentare la fiducia. Il nostro allenatore ci tiene alla squadra e a ogni singolo giocatore. L’entusiasmo dei tifosi è incredibile, ho visto dalla tribuna una curva che canta dall’inizio alla fine della partita”.

Seguici anche su Instagram!