• Tempo di lettura:1Minuto

Una carriera verso la chiusura e tanti progetti per il futuro, anche sul campo. Così Fernando Llorente ha parlato della sua situazione da svincolato e del sogno Real Madrid. Finita l’esperienza con l’Eibar, lo spagnolo è ancora pronto a nuove sfide: “Continuo ad allenarmi, cerco qualcosa che mi entusiasmi“.

Il bomber ha indossato molte maglie durante i suoi anni nel calcio professionistico: Athletic, Juventus con 27 gol in 92 partite, Siviglia, Swansea, Tottenham, Napoli e Udinese. Ma quale futuro per lui?

Non so cosa succederà in futuro. Non vedo l’ora di continuare, anche se sono disoccupato da tre mesi. Continuo ad allenarmi, cerco qualcosa che mi entusiasmi“.

Llorente, la Juventus e il Real Madrid

Senza una squadra, il bomber sogna in grande e spera in una chiamata da parte del Real Madrid e racconta un aneddoto sulla Juventus. Ecco cos’ha detto al programma spagnolo El Larguero:

“Mi sarebbe piaciuto vestirmi di bianco, ma ogni volta che il Real mi voleva ero vincolato all’Athletic e quando ho finito il mio contratto la Juve è stata più veloce”.

Poi chiude:

“Se Ancelotti mi chiamasse per fare il vice Benzema? Ci andrei gratis”.

Seguici anche su Instagram