• Tempo di lettura:2Minuti

L’Inter deve fare i conti con l’infortunio subito in Nazionale da Marcelo Brozovic. Il centrocampista nerazzurro ha alzato bandiera bianca al 19′ del primo tempo di Croazia-Austria di Nations League per un dolore di natura muscolare. Il classe 1992 è uscito dal campo sulle proprie gambe, fermandosi al momento opportuno per evitare peggioramenti. Inzaghi non può che essere preoccupato, nonostante Brozo non stia affrontando un inizio di stagione brillante. Per la partita contro la Roma, il croato non avrebbe comunque potuto giocare per squalifica, ma considerando che poi martedì c’è la sfida cruciale contro il Barcellona in casa, il tecnico nerazzurro ha bisogno di tutti gli effettivi a disposizione.

Il rischio è che Brozovic stia fuori per almeno un mese. Il CT croato Dalic ha spiegato: “Credo starà fermo tre o quattro settimane, ma sarà pronto per il Mondiale”. In attesa che l’ex Dinamo Zagabria si sottoponga a degli esami strumentali una volta rientrato alla Pinetina, il rischio è di non vederlo fino alla prossima sosta per il Mondiale, se confermato il mese e mezzo di stop. Oggi il giocatore rientrerà a Milano e lo staff medico nerazzurro valuterà con attenzione e serietà l’infortunio del croato. Intanto si prepara Asllani, che farà le veci di Brozovic nel ruolo di regista in queste primissime sfide fondamentali tra campionato e Champions.

Il 29enne deve dunque dare forfait dopo 9 partite totali condite da due reti, una nel derby contro il Milan e l’altra contro il Torino nel finale, valevole per la vittoria. A livello statistico, la miglior partenza realizzativa per Brozovic, quest’anno con più compiti di offendere e buttarsi dentro rispetto all’esclusiva regia.

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News