• Tempo di lettura:2Minuti

L’indimenticato attaccante argentino Gabriel Omar Batistuta, classe ’69, in un’intervista apparsa stamattina sulla Gazzetta dello Sport si è detto disponibile ad un ritorno nella città che lo lanciato da giocatore, proponendosi come dirigente ex calciatore, un po’ come Zanetti nell’Inter o Maldini nel Milan.

“Sono pronto per una nuova avventura a Firenze”. Così ha esordito l’attaccante argentino “Fino ad ora non c’è mai stata la possibilità, ma sono convinto che la squadra viola abbia bisogno di una figura carismatica come ad esempio Zanetti nell’Inter o Maldini al Milan, anche la Roma non dovrebbe fare a meno di Totti. Per fare funzionare un club non bastano solo i risultati, sono importanti anche le emozioni che suscitano nella gente. Quando sono arrivato all’Inter, c’era Facchetti. Un punto di riferimento, un modello»

Chi è stato Gabriel Omar Batistuta…

batistuta fiorentina
Foto Account Twitter Fiorentina

Gabriel Omar Batistuta nasce il primo febbraio del 1969 ad Avellaneda arriva a Firenze nel 1991 e giocherà con la maglia viola fino alla stagione della stagione 99-2000. Gioca nove stagioni, di cui una in Serie B e realizza 205 reti in 333 incontri ufficiali: vince una Coppa Italia, due Supercoppe di Lega di cui una con la Roma, squadra in cui milita per due stagioni e mezza e con cui vince il tricolore nel 2001. Con la squadra giallorossa realizza 33 reti su 87 incontri ufficiali. Breve poi l’esperienza nell’Inter dal gennaio al giugno 2003 prima di approdare nell’Al-Arabi dover gioca due stagioni prima di annunciare il ritiro nel 2005 a 36 anni.

In carriera realizza in tutto 298 reti su 555 incontri. Il fuoriclasse argentino detiene tutt’ora due record, è stato l’unico giocatore capace di andare in rete per le prime undici giornate consecutive nel corso della stagione 94-95. L’altro record è quello di aver realizzato una tripletta in due diverse edizioni dei Mondiali con la maglia della Nazionale argentina ad USA 94 e a Francia 98. Con la nazionale del suo paese ha disputato 77 partite realizzando 54 reti. Nel suo palmares un altro scudetto vinto con il Boca Juniors nel ’91 e due edizioni della Copa America nel 91 e 93.

Seguici anche su Instagram!