Casale Lazio

Domenica di esordio per Nicolò Casale: il difensore della Lazio ha vestito la maglia da titolare nella partita che lo ha visto affrontare subito la sua ex squadra, il Verona. 90 minuti più recupero per il difensore centrale che ha dimostrato di essere all’altezza del suo compagno di reparto Alessio Romagnoli. Il classe ’98 ha giocato la sua prima partita proprio contro i gialloblù e vinta grazie ai gol di Immobile e Luis Alberto. Il giocatore ha raccontato così le sue emozioni ai microfoni di Lazio Style Channel:

Sono legato a Verona da tredici anni, per me quello di oggi è stato un debutto non semplice. In ogni caso, ora penso solo a questa maglia. Sono riuscito a mettere da parte l’emozione giocando una buona partita”.

E sulle caratteristiche del Verona di Cioffi:

“Sapevo le difficoltà della partita perché conosco le loro caratteristiche avendoci giocato fino alla scorsa stagione. Conoscevo i loro punti deboli e ho cercato di giocare su quello. Credo sia andata bene anche perché Provedel è stato poco impegnato. Ci prendiamo questi tre punti, abbiamo dato un bel segnale dopo l’impegno di Europa League”.

Casale e la preparazione alla prima con la Lazio

Con il mister si sa all’ultimo chi scende in campo, durante la settimana avevo capito che poteva esserci la possibilità e quindi mi sono preparato mentalmente. La gara di oggi è un bel segnale da parte di tutti, con tanti impegni più soluzioni si hanno e meglio è. Non siamo stati brillanti come al solito, ma bisogna sapersi adattare ad ogni tipo di partita. Quando poi si subiscono pochi tiri è sicuramente un qualcosa di positivo”, conclude. 

Seguici anche su Instagram