Una partita sofferta fino ai tre fischi finali che hanno decretato la vittoria del Napoli di Spalletti sulla Lazio di Sarri.

Una partita che ha visto il vantaggio degli aquilotti sui napoletani i quali per venti minuti hanno giocato in apnea.

Tanti i passaggi ad effetto del Napoli così come importante è stato l’infortunio di Lozano il quale lo hanno dovuto portare con urgenza fuori dal campo.

Ma andiamo ad analizzare nel dettaglio le parole del tecnico Luciano Spalletti ai microfoni di DAZN:

“Sono molto soddisfatto, partita di spessore contro una grande squadra. È in queste partite che si vedono i watt che hai addosso e la luce che fai. Al di là dei primi minuti, dove abbiamo fatto girare male la palla, abbiamo aggiustato qualche misura e abbiamo fatto una grande partita.

Stasera hanno fatto tutti bene, hanno trovato sempre le misure contro una Lazio che ha grandi qualità di palleggio. Si è tirata fuori una grande personalità, questo carattere che abbiamo. Ogni tanto ci perdiamo in banalità, che non possono succedere per il livello di calcio che vogliamo fare, però la squadra ha fatto tutto molto bene.

Siamo rimasti sbilanciati davanti prendendo ripartenze, ma questo è un sintomo di crescita e voglia di confrontarsi a viso aperto. Napoli è una piazza importante, deve avere dei grandi comportamenti.

Alla domanda in merito al ruolo di Kvara rispetto allo scorso anno…

“Insigne in fase di possesso di rendeva la vita facile, mentre Kvaratskhelia ha più 1 contro 1 a saltare l’uomo ed ha ugualmente qualità. Kvaratskhelia è molto tecnico, deve fare un miglioramento dal punto di vista di esperienza che con Lorenzo avevamo.

La prima sensazione di Spalletti alla vista dei video di Kvara in periodo acquisto…

“Quando abbiamo visto il primo video di Kvaratskhelia tutti abbiamo avuto lo stesso pensiero: quando ha la palla tra i piedi può girarsi ovunque, quando calcia è molto tecnico. Lui ha le caratteristiche e le qualità del grande calciatore.”

Due parole sull’ultimo imperatore…

“Kim? Oltre che essere un bravo ragazzo ha la determinazione, con quel sorriso sulle labbra dei grandi giocatori. Deve trovare ancora delle vie di passaggio nella costruzione, che può trovare. Ha anche la tecnica e la velocità.

Il gusto della vittoria con la squadra di quest’anno e la precedente secondo Spalletti

C’è gusto in qualsiasi vittoria, sono sempre tre punti. Abbiamo già buttato via una partita, contro il Lecce non abbiamo fatto la prestazione che dovevamo fare. L’ambiente è di quelli che vogliono il massimo subito, se non vinci ma fai una prestazione di livello già è diverso”