cragnotti sarri

Sergio Cragnotti è uno degli storici presidenti che hanno avuto una maggiore attrattiva nei tifosi della Lazio. Alla fine degli anni 90, l’ex numero uno dei biancocelesti ha riempito la bacheca di trofei nazionali e internazionali. Storica è stato il biennio tra il 1998-1999 e 1999-2000 con la conquista di una Coppa delle Coppe, SuperCoppa Europea, 2 Coppa Italia, due Supercoppa Italiana e lo storico scudetto nell’anno del centenario. Con Sergio Cragnotti sono giunti diversi giocatori che hanno fatto la storia del calcio in Italia e all’estero come Nedved, Stankovic, Veron, Salas, Mancini, Vieri e tanti altri che hanno reso celebre la squadra capitolina.

Maurizio Sarri

Sergio Cragnotti ha parlato alle colonne de Il Messaggero, come ha riportato TMW, ha parlato della situazione della Lazio e della metodologia di allenamento di Maurizio Sarri: “l’ingaggio di Sarri è stata una bella mossa per portare un’altra mentalità. In Italia ancora non ha dimostrato niente. Con la Juve in trionfo da nove anni, è facile centrare lo scudetto. Alla guida di squadre medie emerge davvero il talento. Anche a Napoli alla fine aveva grandi giocatori e non ha vinto, pur andandoci vicino. Con la Lazio deve dimostrare il suo valore e le sua capacità, al secondo anno è in gioco la sua immagine e il suo ruolo”.
Parole lodevoli da parte dell’ex patron della Lazio che così ha rafforzato la tesi dei tifosi sull’arrivo di Maurizio Sarri nella scorsa stagione. Una vera e propria tessitura verso l’allenatore della squadra biancoceleste.

Seguici anche su Instagram!