• Tempo di lettura:2Minuti

Manuel Parlato, giornalista di Sportitalia, è intervenuto in diretta ai microfoni di CalcioNapoli24 durante ‘Calcio Napoli 24 Live’  per parlare delle ultime notizie sul Napoli: 

“Keylor Navas? Le visite mediche sono state prenotate in anticipo, come successo con Raspadori e Simeone: è una prassi che il Napoli fa quando sta per concludere una operazione di mercato. C’è una prenotazione per sabato che potrebbe essere anticipata a venerdì: c’è una partita in mezzo, potrebbero essere anche spostate a lunedì. 

Siamo però in dirittura d’arrivo per questa operazione, è importante, dà la possibilità di mettere la ciliegina sulla torta di un mercato straordinario. Il Napoli avrebbe tre portieri di assoluto livello, Meret resterebbe per fare il secondo e Sirigu a fare da terzo in rosa. In porta ci sono tre portieri come richiesto da Spalletti, per fare tre competizioni importanti a partire dalla Champions League: Navas va a completare quel tassello del puzzle che mancava in un mercato quasi perfetto.

I dettagli dell’affare Navas? Dovrebbe essere un biennale forse con opzione sul terzo anno di contratto, con cifre sui tre milioni di euro di stipendio. Il Napoli avrebbe sgravi importanti grazie al decreto crescita, maggiori rispetto a quelli relativi ad un prestito annuale. L’operazione Fabian non dipende da Navas, ma eventualmente si potrebbe risparmiare qualcosa se dovesse definirsi anche il trasferimento dello spagnolo. Potrebbero incidere l’una sull’altra nel caso si trovassero tutti gli accordi.

La clausola Sirigu per liberarlo prima? Potrebbe essere sfruttata con 200mila euro per il portiere, ma non credo che a questo punto possa partire. C’è da ragionare su Alex Meret, che andrà a scadenza: poteva andare in Premier League oppure al Torino, ora è difficile che possa partire. Non ci sono offerte per Alex in Italia, e nemmeno all’estero: è uno che va a scadenza, e la gestione del suo caso non è stata impeccabile. 

Aggiornamenti su Fabian? Si cercherà di trovare un accordo con il PSG, sarebbe un danno per lo spagnolo restare a Napoli. Il club ha ammortizzato l’investimento fatto ed il braccio di ferro eventuale lo vince. Il suo sogno rimane quello di tornare a giocare in Spagna, però sarebbe stato più opportuno rinnovare e ragionare portando una offerta al Napoli per liberarsi”

Seguici anche su Per Sempre Napoli!