• Tempo di lettura:3Minuti

La Serie A si sta avvicinando al via. Mancano quattro settimane al gong del calciomercato. Ci aspettiamo, pertanto, ancora tantissimi acquisti dalle protagoniste. Tanti calciatori hanno lasciato il terreno italico per andare a giocare all’estero. Tanti altri sono invece arrivati.

In questo breve riepilogo passiamo in rassegna i migliori colpi provenienti dall’estero. Ovvero calciatori che non hanno MAI giocato nel massimo campionato. Nessun riferimento quindi a rientranti come Romelu Lukaku.

Il giocatore più intrigante arrivato dall’estero è Charles De Ketelaere. Il 21enne belga è dotato di fisico, tecnica e capacità balistiche fuori dall’ordinario. Al terzo anno da titolare ha acquisito questa sua nuova dimensione. Il numero di gol e assist è aumentato esponenzialmente. Ha inoltre fatto vedere di che pasta è fatto anche in Europa. Tocca vedere solo quando inizierà ad essere devastante con la maglia del Milan.

Pleonastico parlare del Fideo Angel Di Maria. L’argentino è un volto notissimo del calcio internazionale. Età permettendo, è più che probabile che incanti la nostra Serie A con giocate di altissima scuola.

Interessantissimo anche Kim Min-Jae. Il centrale coreano del Napoli ha impressionato in Cina e alla sua esperienza nel calcio europeo, nello specifico con la maglia del Fenerbahce. Alto, ma non per questo lento, il classe ’96 ha tutto per affermarsi come uno dei migliori centrali del campionato. Personalità, grinta e abilità difensive non gli mancano affatto.

Georginio Wijnaldum giocherà nella Roma. L’olandese è stato fondamentale nei successi nel Liverpool. A Parigi non ha trovato la sua dimensione. Nella capitale è atteso al rilancio. 32 anni (da compiere) non sono troppi. Tocca a Mourinho farlo calare nella parte, cucendogli addosso il ruolo ideale. Non è un calciatore da mediana a due, ma un gran bel centrocampista di inserimento.

La Fiorentina ha acquistato due profili internazionali. Ci riferiamo a Dodo e Jovic. Il serbo ha fatto benone con la maglia dell’Eintracht mentre a Madrid ha deluso. Vero che Karim the Dream è intoccabile ma il serbo ha mal sfruttato le occasioni. Nei mesi in cui è tornato a Francoforte ha inoltre segnato pochissimo. Dodo è un terzino destro penalizzato dal fisico, ma dotato di tecnica purissima e gran rapidità. Le attese sono ancora maggiori per lui rispetto a quelle riposte nel nuovo compagno di squadra.

L’altro calciatore arrivato dallo Shakhtar, anche lui brasiliano e minuto fisicamente, è Marcos Antônio. Tecnico e rapido, può ricoprire più ruoli di costruzione nel centrocampo di Maurizio Sarri. Sostituto di Luis Alberto (in caso di cessione dello spagnolo) o i due giocheranno insieme? Tutto lascia pensare che i biancocelesti abbiamo fatto un affare.

Infine, tra le “piccole” spicca l’acquisto di Junior Sambia da parte della Salernitana. Il 26enne franco-centrafricano ha visto la morte in faccia due anni fa. Ricoverato in terapia intensiva, e poi finito in coma, a seguito di una gastroenterite, si è ripreso mesi dopo. Jolly che più jolly non si può, sa giocare in vari ruoli della difesa e del centrocampo.