• Tempo di lettura:2Minuti

Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, ha commentato la sconfitta per 2-0 contro i Campioni d’Europa del Real Madrid. Una partita in cui i bianconeri hanno faticato a creare veri e propri pericoli dalle parti di Courtois, non impegnandolo quasi mai. Di buono, però, c’è stato l’ordine e la compattezza di squadra, visto che anche i Galacticos non hanno trovato molti spazi per concludere, se non negli ultimi 20 minuti con la girandola di cambi. Bene la coppia dei centrali, Bremer-Bonucci, altrettanto bene Manuel Locatelli in regia. Passo indietro, invece, per Di Maria, apparso stanco e poco fluido nelle giocate, come testimoniano i tanti palloni persi.

Ancora fuori condizione Dusan Vlahovic, al rientro da titolare ma poco mobile e poco reattivo sui palloni. La Juve saluta gli Stati Uniti con una sconfitta e si prepara il 7 agosto ad affrontare l’altra squadra di Madrid, l’Atletico. Intanto, queste sono state le parole di Allegri.

“Una buona partita, che conclude un bel lavoro di dieci giorni negli Stati Uniti. Abbiamo affrontato la squadra più forte d’Europa, fin quando è stato possibile giocare lo abbiamo fatto, cercando di gestire i possessi e non buttare via la palla. Sono soddisfatto del lavoro dei ragazzi, possiamo ancora crescere tanto, ci sono giocatori che devono rientrare. Questa sera ci sono state tante occasioni da una parte e dall’altra: avremmo dovuto gestire le nostre con un po’ più di pazienza. Adesso ci riposiamo un paio di giorni e poi torniamo sotto con il lavoro, il campionato si avvicina e bisogna arrivare pronti.”

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News