• Tempo di lettura:2Minuti

La Sampdoria ha bisogno di aggiungere fosforo al suo centrocampo e ha puntato Villar dopo aver perso Sensi, accasatosi al Monza. I brianzoli sono i concorrenti numero uno anche per il regista spagnolo che però preferisce vestire blucerchiato. Villar si allena a Trigoria da separato in casa ed è stato inserito tra gli esuberi di Mourinho. Insieme a lui Justin Kluivert, Carles Perez e Eldor Shomurodov. I quattro, insieme a Tripi e Volpato, non sono partiti per la micro tournee in Israele ed il diktat della presidenza Friedkin a Tiago Pinto è che venda gli esuberi a titolo definitivo.

Il metronomo spagnolo ha avuto molte offerte dalla Spagna e il Monza sembrava averlo già messo in cassaforte, ma la Samp ha trovato l’accordo con il giocatore bruciando sul tempo la concorrenza. Il nodo da sciogliere resta la formula del suo passaggio. La Roma accetterebbe il prestito soltanto inserendo l’obbligo di riscatto al raggiungimento di determinati bonus. La dirigenza blucerchiata in questo momento faticherebbe a promettere una determinata cifra e spinge, semmai, per il diritto di riscatto.

Villar, tanta tecnica e una fiducia da ritrovare…

Gonzalo Villar è un regista classico, dotato di una tecnica di base sopraffina che compensa la mancanza di una spiccata fisicità. Il regista spagnolo è stato una delle grandi sorprese della Roma di Fonseca che gli ha dato fiducia e gli ha affidato le chiavi del centrocampo giallorosso. Con l’arrivo di Mourinho il ragazzo si è perso, ha giocato poco e non ha più fatto vedere quanto di buono espresso nell’annata precedente. A gennaio è stato ceduto in prestito al Getafe per ritrovare ritmo partita e continuare il suo percorso di crescita.

Le capacità tecniche dello spagnolo sono indubbie e l’ambiente della Samp sarebbe salvifico per un ragazzo che, messo sotto pressione dalla Roma e soprattutto da Mourinho, ha perso smalto e sicurezza nelle giocate.

Seguici anche su Twitter!