Italiano entusiasta delle prestazioni di Amrabat: che sia l’anno buono per il centrocampista?

La Fiorentina potrebbe aver trovato un “acquisto” a sorpresa in questa fase di mercato. La squadra viola potrebbe aver risolto il problema centrocampista grazie alle ottime prestazioni di Sofyan Amrabat. Il giocatore nelle scorse stagioni non ha garantito molto dal punto di vista realizzativo e dal punto di vista del gioco, tantoché spesso e volentieri è partito dalla panchina. Adesso il giocatore marocchino potrebbe aver ritrovato la forma fisica ideale e in queste partite sta dimostrando di essere all’altezza di potersela giocare con tutti.

Vincenzo Italiano, come ha riportato il Corriere dello Sport, ha analizzato le prestazioni di Sofyan Amrabat: “Ha grande forza fisica. Ha impatto forte nel recuperare i palloni e vi confermo che sotto questo punto di vista è per me una garanzia. Nella passata stagione aveva il vizio di giocare troppo in orizzontale ma adesso, con il lavoro sul campo, sta finalmente iniziando a forzare anche giocate in verticale. E’ tra quelli che mi hanno stupito di più per quanto è migliorato nell’ultimo periodo, l’anno scorso è anche riuscito a segnare, è quello che chiedo ai centrocampisti che devono anche essere determinanti in questo: e Amrabat ha un tiro in grado di far male agli avversari.”

Dopo le amichevoli disputate contro Olginatese e Sanvitese, Italiano ha provato a valorizzare altri giocatori giovani che potrebbero rivelarsi utili per la stagione che sta per iniziare. “In questa rosa ci sono giovani che hanno qualità importanti. Finora lo ho schierati sempre per valutare se posso contare o meno su qualche freccia in più. Pierozzi e Bianco hanno piede e corsa, vediamo cosa accadrà da qui a fine mercato”, ha proseguito Italiano.

E su Rasmussen e Terzic? L’allenatore della Fiorentina ha spiegato le loro caratteristiche tecniche: Rasmussen? Viene da un’importante esperienza al Vitesse, è un mancino e in giro ce ne sono pochi di centrali mancini. Per questo intendiamo valutarlo con attenzione. Lo conoscevo poco sotto il profilo professionale, ma ho trovato un grande professionista. Anche Terzic mi sembra più avanti e più sveglio rispetto alla passata stagione, vedo anche in lui grandissimi miglioramenti. Al momento dietro siamo questi e cerchiamo di mettere a punti i meccanismi“.