Buona la prima per l’Inter, in attesa di Bremer: i nerazzurri pareggiano 2-2 nell’amichevole con il Monaco. Simone Inzaghi ha parlato della gara e anche di calciomercato. Ecco le sue parole ai microfoni di SportItalia:

“Sono soddisfatto della partita. Sapevamo delle difficoltà che avremmo avuto contro una squadra forte che ha iniziato il ritiro il 16 giugno e che presto giocherà i preliminari di Champions. Loro avevano più gamba e tre settimane di lavoro in più. Queste gare ci fanno crescere di condizione. Siamo andati sotto di due gol per colpa di alcuni errori e dopo ci siamo ripresi. Ho chiesto di sacrificarsi ad alcuni giocatori e sono soddisfatto del lavoro svolto. D’Ambrosio ha avuto qualche acciacco e si è sacrificato così come Darmian e Di Marco”.

Il mercato dell’Inter: “Bremer? Si deve chiudere”

Dopo aver letto la partita con il Monaco, Simone Inzaghi si è concentrato a parlare di calciomercato, nel pieno del suo lavoro in questa sessione estiva:

“Siamo un po’ in difficoltà con i difensori. Ho dirigenti bravissimi che stanno lavorando in questa direzione. Abbiamo un difensore in meno e dobbiamo colmare questa lacuna”.

E sul possibile arrivo di Bremer, il tecnico dell’Inter ha detto:

“Abbiamo una trattativa importante in corso e io ogni giorno spingo perché questa trattativa si concluda”.

Asllani pala di Inter e Scudetto

Arrivato da poco all’Inter, Kristjan Asllani ha già le idee molto chiare su come dovrà finire la prossima stagione nerazzurra:

“Ambizioni? Quest’anno dobbiamo vincere lo scudetto. Sono contento di allenarmi con questi compagni e posso solo imparare da gente così, cercherò di fare il più in fretta possibile. Lukaku? Dà l’impressione di essere un padre, da subito. Uno così ti aiuta tantissimo in partita. Nel giro di dodici mesi, praticamente un anno e mezzo, sono passato dal non giocare in Primavera ad arrivare qui all’Inter. Lavoro per dare sempre il massimo e per crescere”. 

Seguici sulla nostra pagina Instagram